Le sfilate di Milano /2

Fendi e Brioni, il classico rassicura Milano fa spazio ai nomi nuovi

Dopo il lungo periodo che ha scombussolato anche i fondamenti dello stile, sono tornate le giacche, i cappotti e addirittura il frac. I progetti emergenti di Alyx, Federico Cina e Jordanluca

di Angelo Flaccavento

2' di lettura

Nei momenti turbolenti, il bene rifugio rassicura sempre. Per la moda è il classico: pur vilipeso e detestato, ritorna sempre, come una Fenice che risorge, o un Terminator. Il classico si palesa a intermittenza nelle sfilate milanesi di questi giorni, collirio che rinfresca lo sguardo dalla confusione vorticosa di questi anni Venti al momento non proprio ruggenti, semmai urlanti.

Silvia Venturini Fendi parla addirittura di eleganza e di dandysmo a proposito dell’uomo Fendi, dilettevole miraggio di appropriatezza contemporanea: qualità che con le ciabatte e le felpe e i pigiami pandemici non hanno proprio a che fare, superandole in nome del vestire come magnifica ritualità ed espressione di gusto e cultura. Il damerino Fendi, con il portafogli che contiene criptovalute per adeguarsi al presente, si veste di tutto punto: pesca nel guardaroba del nonno il doppiopetto, il frac e il cappotto di cammello, in quello della nonna il filo di perle e i gambaletti di pizzo, nei ricordi dell’asilo le scarpe con il cinturino, ed entra nell’acceleratore spazio temporale.

Loading...

Alla fine dello scombussolamento di particelle, tutto è come prima, ma non è più lo stesso: la giacca pare una cappa, i pantaloni una gonna, il cappotto è ritagliato sulle spalle, l’orologio è il cinturino delle scarpe. Venturini li chiama «cimeli futuri» e sono oggetti vestimentari invero affascinanti, sapienti decostruzioni di archetipi. Certo, le perle e i pizzi e le scarpe occhieggiano al maschio soft di Alessandro Michele per Gucci, ma da Fendi il gioco muta. C’è una tensione geometrica invece che eccentrica, e questo cancella ogni languore e qualsivoglia nostalgia. Identico, invece, è l’afflato libertario, condiviso del resto da tutti nella generale riscrittura dei contorni della maschilità.

Il classico di Brioni è liberato nella leggerezza sapiente delle costruzioni, nella scelta di colori neutri accesi da lampi di blu, nei pantaloni con la coulisse in vita che sostituiscono pince e pieghe stirate a filo di lama. È un classico che sussurra invece di urlare e che radica nel qui e ora una augusta eredità sartoriale, evidenziando le capacità e la sottigliezza del design director Norbert Stumpfl.

Ma non di solo classico vive Milano. Gli sconvolgimenti correnti e ultimi scorsi hanno avuto un effetto salutare sul calendario, con l’arrivo di transfughi e l’emergere di nomi nuovi.

Il capace e lirico Federico Cina omaggia la cultura romagnola della balera con occhio nostalgico ma non retrivo, leggendo l’esuberanza e i lustrini in chiave grunge. Jordanluca, duo composto da Jordan Bowen e Luca Marchetto, mescola rabbia e creatività in un avvolgimento di kilt, pantaloni a zampa liquefatti e sbrilluccichii che segnalano una voglia irreprimibile di festa, venata di spleen.

Sotto l’impronunciabile sigla 1017 Alyx 9SM è il progetto nato a Ferrara dall’incontro tra l’imprenditore Luca Benini e l’art director newyorkese Matthew Williams (che è anche direttore artistico di Givenchy). Paladino di una lingua tesa, futuristica e metropolitana, Williams porta Alyx a Milano per la prima volta, senza rinunciare alle scelte di sempre: location fuori porta, musica pompata, gusto dell’esagerazione.

Molto rumore, per una collezione nella quale spiccano l’outerwear vinilico, i jersey drappeggiati e qualche omaggio troppo letterale a Martin Margiela come alle piume di Alessandro Dell’Acqua. C’è sostanza, ancora poco l’editing.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti