ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùINTRATTENIMENTO

Fenix fa il colpo grosso con i cartoni che piacciono anche ad Amazon ed Apple

La matricola dell’Aim pro cede sul circuito internazionale i diritti dell’opera di animazione «The Christmas Goofy Burglars», incassando 6,360 milioni di dollari

di Matteo Meneghello

default onloading pic
(Arcansél - stock.adobe.com)

La matricola dell’Aim pro cede sul circuito internazionale i diritti dell’opera di animazione «The Christmas Goofy Burglars», incassando 6,360 milioni di dollari


2' di lettura

Un «colpo» che da solo vale più dell’intero fatturato dell’anno scorso, sei volte tanto se si considerano solo i ricavi da diritti cinematografici. Fenix Enternainment, società romana di produzione e distribuzione di contenuti cinematografici quotata in agosto su Aim pro (il nuovo segmento di Borsa Italiana dedicato agli investitori professionali) allarga il suo raggio d’azione rafforzandosi sulla scena internazionale, incassando 6,360 milioni di dollari (a un cambio fissato di 1,20, quindi per un controvalore in euro di 5,3 milioni di euro) per la cessione dei diritti di vendita e sfruttamento mondiali, in perpetuo, del film di animazione The Christmas Goofy Burglars.

Il risultato è frutto di due accordi distinti. Il primo riguarda Iervolino Entertainment, global production company fondata da Andrea Iervolino, quotata sull’Aim, e attiva nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi tra cui film, Tv-show, serie web e altro (75,7 milioni i ricavi nel terzo trimestre, in crescita del 58,6% rispetto al 30 settembre dell’anno scorso, per un ebit di 16,7 milioni e un utile netto di 14,268 milioni, +2,6%). Nello specifico Fenix ha acquisito i diritti dello script di The Christmas Goofy Burglars, una commedia combinata di live action e animazione, che avrà tra i protagonisti i personaggi della web animata Arctic Friends, prodotta da IE e disponibile in più di 90 Paesi in tutto il mondo, su Apple TV e Amazon Prime Video.

Loading...

Il secondo accordo, quello relativo alla cessione dei diritti vera e propria, è con la società di distribuzione internazionale Wwps.Tv, con sede a Los Angeles, che distribuisce film, documentari e la stessa serie Arctic Friends, da cui il film è tratto. La società americana ha come detto acquisito in perpetua i diritti di vendita e sfruttamento mondiali dell'opera di animazione, esclusa l’Italia dove verrà distribuita dalla stessa Fenix. L'importo complessivo avrà impatto economico in termini di fatturato sull'esercizio 2020 di Fenix Entertainment. Un impatto notevole, considerando che nel primo semestre la società ha dichiarato ricavi per circa 1,5 milioni di euro, di cui 303mila euro dalla vendita di diritti (l’anno scorso i ricavi operativi sono stati pari a 3.936 milioni di euro).

«Siamo orgogliosi e pieni di aspettative per la partenza di questo nuovo progetto che ci posiziona in modo importante nel mercato internazionale - spiega l’amministratore delegato, Riccardo De Pasquale -. Inauguriamo la nuova linea produttiva dell’animazione, uno dei settori più floridi e remunerativi nel mercato dell’audio-visivo. Come dimostra questo contratto, i film di animazione sono prodotti che si vendono in tutto il mondo, sono di grande richiamo al cinema rivolgendosi nella maggior parte dei casi a un target familiare e trovano un ampio spazio sulle piattaforme. Con questo progetto, che ha delle grandi potenzialità e nasce già come prodotto internazionale, puntiamo ad ampliare il nostro raggio d’azione e a presidiare i mercati dell’audiovisivo in tutto il mondo. Inoltre, iniziamo la lavorazione con grande serenità, dal momento che il film si realizzerà in studio con un’ampia possibilità di sfruttare lo strumento dello smart working: un eventuale lockdown non potrà creare disagi e stop indesiderati».


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti