ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTecnologia per l’auto

Fenomeno Dash Cam: con la telecamera sentinella meno stress durante la guida

Sono dispositivi da cruscotto per l’auto che consentono di riprendere tutto quello che avviene davanti al parabrezza

di Mario Cianflone

4' di lettura

Sfreccia nel traffico, incurante del pericolo e delle regole del codice della strada e del buon senso. Poi, l’impatto con un’auto, una seconda e conclude la sua corsa su un terrapieno. Parte “a cannone in un parcheggio” e danneggia le vetture in sosta, senza un senso logico. Scene da film? No, di ordinaria follia che avvengono incredibilmente ogni giorno sulle strade e i si possono trovare su YouTube cercando «idiot driving + dash cam».

Ed è proprio grazie alle dash cam, le telecamere da cruscotto per l’auto, che si può riprendere tutto quello che avviene davanti al parabrezza. E cosi in caso di sinistri il video dimostrerà torti e ragioni: fine delle discussioni, fine delle liti legali, fine delle truffe assicurative.

Loading...

In alcuni Paesi sono obbligatorie ma in ogni caso comprarne una è consigliato. Vediamo di capire come funzionano e quali sono le varie tipologie. In primo luogo si tratta di dispositivi che registrano video in loop all’accensione del veicolo, in caso di impatto, rilevato tramite sensori, si interrompe la sovrascrittura sulla scheda di memoria e il video resta memorizzato. Ci sono varie tipologie e i prezzi variano di molto: da meno di 50 a oltre 280 euro. Ci sono modelli Wifi, utili per collegare il dispositivo a uno smartphone e gestire le funzioni e scaricare i file. I modelli più economici non hanno il display, alcune sono integrate in uno specchietto retrovisore che rimpiazza quello di serie.

Due le funzioni che è fondamentale avere: il GPS, nei file video viene taggata la posizione e si ha un’arma in più per dimostrare cosa è accaduto, e il parking mode / sentinella che registra eventuali urti e conseguenti “regali” alla vettura quando questa è parcheggiata. Per utilizzare questa funzione è fondamentale un collegamento costante alla batteria dell’auto e non basta collegare il dispositivo a una presa usb/accendisigari. Da sottolineare che funzioni come queste sarebbero possibili già con le telecamere, comprese quelle posteriori e laterali, presenti a bordo delle vetture meglio equipaggiate ma solo poche case, tra cui prima fra tutte Tesla, le sfrutta come dash cam.

Acquistare una dash cam è molto semplice. In aiuto viene Amazon, dove è possibile trovare modelli per tutte le esigenze e le tasche. Tra le dash cam che si possono trovare sul colosso dell'e-commerce spicca la Garmin Dash Cam 67W. Quest’ultima è una dash cam compatta ma ricca di funzionalità ed è l’attuale ammiraglia nella gamma del produttore. Oltre a registrare video, dispone di controllo vocale, GPS e una serie di sistemi di sicurezza. Questi includono avvisi di collisione rispetto alle auto che precedono e mantenimento della corsia. Dispone inoltre di modalità “Parking Guard” che monitora il veicolo quando questo è parcheggiato e spento.

La fotocamera registra su una scheda microSD (non inclusa) ma gli stessi video possono anche essere salvati nel cloud “Vault” del produttore che li lascia disponibili per 24 ore. Ha infine display e pulsanti sul retro, quindi può essere configurata e utilizzata senza l’app per smartphone, aggiungendo ulteriore semplicità di utilizzo. Su Amazon è in vendita al prezzo di 179 euro.

Chi non vuole spendere troppo ma allo stesso tempo desidera un prodotto di buon livello si può indirizzare verso la 70mai Cam 1S. 70mai è il sub-brand della più famosa Xiaomi, ed è in vendita su Amazon a 55 euro. Dispone di connessione Wifi con cui comunica con uno smartphone associato per poter completare la configurazione. L'installazione è semplice: basta collegare il cavo di alimentazione alla presa accendisigari, posizionare la dash cam sul parabrezza con l'adesivo incluso e il gioco è fatto. Una delle sue peculiarità è l’ottima qualità delle riprese video, grazie al sensore Sony IMX307 che offre immagini nitide in qualsiasi condizione. La risoluzione è Full HD con un angolo di visione di 130 gradi. I comandi vocali come in altri casi funziona male.

Per utenti professionali (NCC, taxisti, conducenti di furgoni e così via) che non badano a spese la Thinkware Q800 Pro mette sul piatto una risoluzione video 2K, GPS e Wifi integrati, design elegante e tutta una serie di funzioni di sicurezza e assistenza alla guida. Da segnalare la modalità di registrazione in notturna e quella di parcheggio per catturare gli incidenti mentre il veicolo è incustodito. Thinkware Q800 Pro si distingue per la sua risoluzione 2K pari a 2560 x 1440. Ciò significa più pixel per acquisire più dettagli, il che potrebbe rivelarsi cruciale quando si cerca di determinare la colpa o provare la propria innocenza dopo un incidente. Su Amazon è disponibile al prezzo di 305 euro.

Infine, una buona dash cam da segnalare è la Midland Street Guardian Dual in grado di registrare a 1080p a 30 fps con un angolo di visione di ben 160°. Ha un display da 1,5” e supporta fino a 64 Gb di memoria. In un solo prodotto è possibile registrare ciò che accade al di fuori e all'interno del veicolo. Si alimenta con un cavo in dotazione da collegare alla presa accendisigari, e grazie alla ventosa integrata si può installare e rimuovere facilmente nel caso non la si voglia lasciare in vista quando il veicolo viene parcheggiato. Il costo su Amazon è di 178 euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti