ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa e lusso

Ferragamo sotto i riflettori, all'ex a.d. Le Divelec buonuscita da 1,9 milioni

di Paolo Paronetto

1' di lettura

Salvatore Ferragamo poco mossa a Piazza Affari, all'indomani del Cda che ha approvato l'accordo per l'uscita dell'a.d. Micaela Le Divelec Lemmi in vista dell'arrivo del nuovo capoazienda Marco Gobbetti. L'intesa con Le Divelec prevede «la prosecuzione del rapporto di collaborazione fino al consiglio di amministrazione del 7 settembre, a margine della comunicazione della relazione semestrale, con dimissioni e cessazione a tale data dall’incarico di consigliere e amministratore delegato della società e di tutte le società del gruppo».

I poteri esecutivi saranno quindi assunti dal vice presidente Michele Norsa, in attesa dell'ingresso di Gobbetti come direttore generale e a.d. «appena libero dai precedenti vincoli contrattuali». Il presidente Leonardo Ferragamo «ha confermato il ruolo fondamentale che avrà Gobbetti nel promuovere il processo di crescita della società nell’ambito di una importante valorizzazione del marchio e delle sue potenzialità». A Le Divelec sarà riconosciuto, «oltre alle componenti fisse della remunerazione dovute pro rata temporis, un corrispettivo per la cessazione anticipata del rapporto e a stralcio di ogni eventuale titolo risarcitorio per tale anticipata cessazione» di 1,974 milioni, «da riconoscersi entro il 30 settembre 2021». Le parti hanno inoltre confermato «la risoluzione consensuale del patto di non concorrenza».

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti