ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMotorsport

Ferrari 296 GT3, debutto alle Finali Mondiali 2022

3' di lettura

Dopo la presentazione online, la Ferrari 296 GT3 si è presentata al pubblico italiano alle Finali Mondiali 2022.  

L’Autodromo di Imola ha fatto da palcoscenico al debutto al pubblico italiano della nuova Ferrari 296 GT3, modello pronto a sostituire la 488 GT3 nelle competizioni GT. Derivata dalla 296 GTB, la novità di Maranello da 600 cavalli di potenza riporta l’architettura a sei cilindri nel mondo del motorsport ed è stata progettata e sviluppata in poco più di due anni pensando ad un uso estremo tipico delle classi “Pro” dove la vittoria è l’obiettivo finale, sia all’utilizzo che ne faranno i gentlemen driver per i quali correre è prima di tutto una fonte di divertimento. Tra le novità l’arrivo del configuratore online dedicato, in grado di assicurare un’elevata personalizzazione al momento dell’acquisto. Debutto in pista per la Ferrari 296 GT3 alla 24 Ore di Daytona a gennaio 2023.  

Loading...

Ferrari 296 GT3, scheda tecnica

Per il motore termico V6 della 296 GT3, che deriva da quello della gemella stradale, si è optato per l’introduzione della configurazione a ‘V’ da 120° con i turbo posizionati all’interno della ‘V’: ciò, oltre ad apportare significativi benefici in termini di compattezza e riduzione di massa, favorisce il raggiungimento di elevatissimi livelli di potenza. Il motore, da sempre al centro dei progetti Ferrari, è collocato in posizione più avanzata e abbassata rispetto alla versione stradale, a tutto vantaggio dell’abbassamento del baricentro e della rigidezza torsionale che, rispetto alla 488 GT3, segna guadagni attorno al 10%. Nella 296 GT3, il cambio è nuovo e sviluppato appositamente per questa vettura. I progettisti hanno optato per l’adozione di un’unità frizione monodisco che è dotata di sei marce, disposta trasversalmente a tutto vantaggio dell’aerodinamica e della distribuzione dei pesi. L’attuazione della frizione è ora elettronica ed è controllabile al volante, anziché essere meccanica a pedale, mentre il cambio marcia ha un’attuazione elettrica. Anche l’impianto frenante è stato rivisto e potenziato, con pinze e dischi (ora di 400 mm all’avantreno) di nuova concezione. Completamente inediti, invece, i cerchi forgiati della 296 GT3, sviluppati e omologati in esclusiva da Rotiform per questo modello. 

Ferrari 296 GT3, tutte le foto della supercar per il campionato GT

Ferrari 296 GT3, tutte le foto della supercar per il campionato GT

Photogallery10 foto

Visualizza

Interni Ferrari 296 GT3 

Rispetto alla 488 GT3, l’abitacolo Ferrari 206 GT3 è stato completamente riprogettato sulla base delle indicazioni raccolte dai piloti ufficiali e dai clienti. Il risultato è una cellula costruita per permettere al suo occupante di trovare rapidamente ed in maniera efficace la miglior posizione di guida, con le principali funzioni sempre a portata di mano, o di dita. Molti dei comandi e delle funzionalità sono state infatti trasferite sul nuovo volante, ispirato a quello delle monoposto di Formula 1, mentre la collocazione del sedile Sabelt permette una visibilità ottimale, tanto di giorno quanto di notte, oltre ad un nuovo livello di comfort anche per piloti di taglie e stature diverse che, grazie ai pedali e allo sterzo regolabili, sono in grado di trovare la migliore collocazione in vettura. L’impianto di condizionamento è stato studiato per garantire un’adeguata ventilazione in ogni condizione, a tutto vantaggio della concentrazione del pilota in ogni fase della corsa. 

Finali Mondiali Ferrari 2022  

Fino al 31 ottobre l’autodromo Enzo e Dino Ferrari ospiterà l’atto conclusivo della stagione 2022 di Corse Clienti, all’interno del tradizionale e spettacolare appuntamento delle Finali Mondiali, che vedranno quest’anno l’attesa presentazione ufficiale della Ferrari LMH, con cui la casa di Maranello tornerà dal 2023 a competere nella classe regina del FIA World Endurance Championship. Prima dell’appuntamento con la gara che decreterà i campioni delle Finali 2022, il circuito di Imola riserverà emozioni nell’ultimo round del Ferrari Challenge Europe, che quest’anno celebra il trentesimo anniversario, oltre che nella tappa conclusiva della serie North America e nel quarto appuntamento del campionato Asia Pacific. Se i titoli continentali 2022 sono già stati tutti assegnati, nella serie North America sono i piloti del Trofeo Pirelli a dover ancora definire i propri vincitori, mentre entrambe le categorie della Coppa Shell hanno visto i loro campioni conquistare la corona già nel precedente weekend di gara a Sonoma. Sul tracciato emiliano dedicato a Enzo e Dino Ferrari spazio anche alle attività di Club Challenge, alle F1 Clienti con le monoposto del passato, ai bolidi non omologati per la strada del Programma XX, agli esemplari del Club Competizioni GT per culminare con il Ferrari Show previsto per domenica. 

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti