Supercar

Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A, le due anime del Dna racing di Maranello in serie limitata

Realizzate sulla base della 812 Superfast portano al debutto il V12 di Maranello con un incremento di potenza fino a 830 cv. Si tratta in entrambi i casi di versioni in edizione limitata in arrivo nel corso del 2022

di Corrado Canali

4' di lettura

Doppia anteprima Ferrari con la 812 Competizione e la 821 Competizione A che sta per aperta riservata alle varianti più racing della 812 Superfast. Entrambe arriveranno nel 2022, la 812 Competizione all'inizio dell'anno e la A alla fine del 2022 a prezzi che sono rispettivamente di 499 mila euro per sole 999 unità e 578.500 euro per sole 599 unità. La nuova coppia è dedicata a un ristretto gruppo di collezionisti e puristi del costruttore di Maranello. Gli innovativi concetti tecnologici applicati al motore V12, alla dinamica e alla aerodinamica hanno permesso di ottenere dei nuovi livelli prestazionali. Tutti gli standard qualitativi raggiunti sono alla base dei sette anni di assistenza Ferrari che saranno offerti sia sulla 812 Competizione che sulla 812 Competizione A.

Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A, tutte le foto delle nuove serie speciali dell'hyper car v12

Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A, tutte le foto delle nuove serie speciali dell'hyper car v12

Photogallery9 foto

Visualizza

Lo stile della versione coupé 812 Competizione

Tra gli elementi distintivi della 812 Competizione spicca il cofano anteriore con intaglio trasversale in cui si inserisce la lama in fibra di carbonio. Questa soluzione ha permesso di dissimulare gli sfoghi d’aria del vano motore, aumentandone la superficie attiva. L’elemento trasversale rende il cofano più pulito e plastico in una sorta di reinterpretazione del concetto di livrea a fascia che decorava alcune Ferrari storiche da competizione. La nuova aerodinamica anteriore ha conferito un carattere più aggressivo di entrambe le vettura, oltre a confermarne lo status di versioni speciale in serie assolutamente limitata.

Loading...

Cosa cambia per la spider Targa Competizione A

Venendo poi alla 812 Competizione A il baricentro dell’auto appare ribassato, in particolare dal laterale, non solo per il tetto dotato di un parabrezza avvolgente in continuità con i cristalli laterali, ma anche perché i cosiddetti flying buttress si trovano più in basso rispetto alla 812 Competizione. A tetto aperto i rollbar sporgono rispetto al resto della carrozzeria, ma visto che sono in fibra di carbonio non compromettono l’effetto ribassato dell’auto. In configurazione chiusa, infine, i rollbar si collegano alla struttura del tetto formando un tutt’uno. Il tetto in fibra di carbonio, infine,  si può sistemare nel bagagliaio.

Gli interni restano fedeli alla 812 Superfast

L’architettura degli interni della 812 Competizione e anche della A resta fedele a quella della 812 Superfast sia nei perimetri generali che nelle interfacce principali di plancia e del pannello porta. Un alleggerimento formale e sostanziale del pannello però ne accentua la sportività dell’abitacolo. La tasca portaoggetti è di tipo flottante rispetto alla struttura del pannello. Una soluzione che migliora la leggerezza e la continuità formale con il resto dell’abitacolo. Al centro c’è un collegamento tra passato e futuro con l’iconico cancelletto riproposto in chiave moderna per la prima volta su una V12.

Un feeling di guida Ferrari per entrambe

Sulla 812 Competizione e la 812 Competizione A il pilota, sia su strada che eventualmente anche in pista, diventa un tutt’uno con la vettura che non a caso, garantisce reattività immediata ai comandi e un controllo assoluto anche nelle manovre più complesse. Il divertimento di guida è dunque sempre ai massimi livelli grazie anche al contributo di una novità assoluta rappresentata dal sistema a quattro ruote sterzanti indipendenti disponibile su entrambe le vetture che finisce col conferire da un lato un’agilità e dall’altro una vera e propria precisione della vettura in curva che è di un livello ancora più assoluto.

Il 12 cilindri aggiunge 30 cavalli di potenza 

812 Competizione e 812 Competizione A montano il V12 derivato dal pluripremiato propulsore della 812 Superfast. Il risultato è un motore aspirato da 830 cv che affianca alla grande potenza un’erogazione più esaltante e il sound che i puristi dei dodici cilindri di Maranello ben conoscono. Per aumentare la potenza del motore da 6.500 cc della 812 Superfast e raggiungere un’estensione del campo di giri record sono state riprogettate diverse aree del propulsore, è stata ottimizzata la fluidodinamica dei sistemi di aspirazione e combustione oltre ad aver ridotti anche gli attriti interni.

I nuovi terminali di scarico sono a vista 

Per mantenere l’elevato standard acustico del motore a cui come è noto i possessori di V12 Ferrari sono abituati, ma nello stesso tempo con l’obiettivo di introdurre nello scarico il filtro anti-particolato che permette di rispettare le recenti normative sugli inquinanti, i tecnici hanno realizzato un terminale del tutto inedito. Al fine di garantire l’eccellenza acustica, prestazionale ed estetica i nuovi terminali di scarico sono a vista, quasi a sottolineare la loro funzione e la natura racing delle vetture senza intaccare l’eleganza di ogni modello Ferrari.

La trasmissione è a 7 marce e a doppia frizione

Sia la 812 Competizione che 812 Competizione A dispongono di un cambio a 7 marce e doppia frizione che porta all’estremo le prestazioni di questa soluzione assicurando feeling di cambiata inediti per un V12. La ricalibrazione delle strategie di controllo ha ridotto del 5% il tempo di cambiata, pur mantenendo la rapportatura della 812 Superfast, le nuove versioni speciali vantano un intervallo di cambiata più sportivo grazie agli ulteriori 500 giri garantiti dal nuovo V12. L'aumento delle prestazioni si affianca al passo avanti nel contenimento delle emissioni senza intaccare il tipico sound del V12 Ferrari.

Un carico aerodinamico in funzione delle prestazioni

Le modifiche portate all’impianto frenante hanno consentito ai tecnici di riprogettare il fondo anteriore delle due vetture ed estenderlo all’interno del passaruota. E’ stato inserito un nuovo generatore di vortici laterale studiato in galleria del vento per garantire più sinergia col diffusore anteriore. Anche questo è stato ottimizzato: ora genera più carico rispetto alla 812 Superfast e migliora anche il raffreddamento della pinza. Tutte soluzioni alla base del notevole incremento delle prestazioni: gli sfoghi aria forniscono un + 30% di carico anteriore, il nuovo generatore a vortice invece un + 40%.

Cerchi in lega in carbonio più leggeri di 3,7 kg

Per la prima volta su una Ferrari V12 sono disponibili cerchi in fibra di carbonio che riducono il peso di 3,7 kg rispetto a quelli in lega leggera della 812 Superfast, rispetto alla quale le due nuove Ferrari 812 Competizione e 812 Competizione A sono più leggere di circa 38 chili. La parte interna è ricoperta da una vernice di derivazione aerospaziale che riflette il calore prodotto dai freni, per garantire prestazioni costanti anche in pista. I contributi del motore all’alleggerimento dell’auto vengono dalle bielle in titanio, dall’albero motore più leggero e dalla batteria da 12V a litio. Grande attenzione è stata riservata agli interni con finiture in carbonio, tessuti tecnici e materiali insonorizzanti.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti