ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Ferrari da record vola sopra 300 euro, analisti premiano conti sopra stime

I risultati sono stati giudicati «migliori delle attese a tutti i livelli» e sono stati apprezzati anche il nuovo aumento delle guidance per l'anno in corso e la visibilità che va già al 2024 e al 2025

di Stefania Arcudi

The logo of Ferrari is seen in the headquarters as CEO Benedetto Vigna unveils the company's new long term strategy, in Maranello, Italy, June 15, 2022. Picture taken June 15, 2022. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - All'indomani di una seduta da incorniciare, con un rialzo del 5,6% "a caldo" dopo i conti sopra le aspettative, Ferrari continua a premere sull'acceleratore e arriva a guadagnare oltre due punti. Così il titolo, che ha sfondato il 2 novembre per la prima volta la soglia dei 300 euro per azione, continua ad aggiornare i record, toccando un massimo di 309,9 euro. Esaminati i risultati, considerati dagli esperti «migliori delle attese a tutti i livelli», e ascoltate le parole dell'amministratore delegato, Benedetto Vigna, gli analisti hanno confermato una visione molto positiva sui conti, sul nuovo aumento delle guidance per l'anno in corso e sulla visibilità che va già al 2024 e al 2025. «La forte visibilità offerta dal modello di business compensi l’effetto negativo sulla valutazione dagli alti tassi di interesse», spiegano gli analisti di Intermonte. Anche gli analisti di Societe Generale premiano la maggiore visibilità: «Continuiamo a valutare Ferrari in base ai multipli di Hermès, ma ora applichiamo un premio del 5% (in precedenza uno sconto del 10%), che riflette questa visibilità senza precedenti sugli ordini e quindi la capacità di decidere come assegnare le auto ai clienti nei prossimi 26 mesi».

Per il 2024 «stiamo procedendo secondo i piani mostrati al Capital Markets Day. Il portafoglio degli ordini ci fa guardare con fiducia all’anno 2024 e copre bene tutto il 2025», ha detto il numero uno della casa di Maranello, sottolineando che «il portafoglio ordini c’è, il team sta lavorando bene, i nostri stakeholder su vari versanti ci stanno aiutando, quindi guardiamo con fiducia, ma siamo consci del fatto che dobbiamo essere pronti nel caso in cui cambi qualcosa». L'amministratore delegato ha anche dato rassicurazioni sul nuovo modello completamente elettrico, il cui arrivo è atteso a fine 2025 e su cui sono già stati avviati i test: «Non siamo in ritardo, anzi stiamo facendo tutti i test sul prototipo. Siamo on track sia per quanto riguarda lo sviluppo dell’auto sia per quanto riguarda l’infrastruttura che ci consentirà di realizzare i componenti», ha detto.

Loading...

Gli analisti di Intermonte hanno parlato di «risultati forti, con Ebitda, Ebit e utile per azione in crescita rispettivamente del 37%, 42% e 47% anno su anno, e migliori delle attese grazie all’effetto mix che ha più che compensato i maggiori costi di R&D». La guidance sul 2023 «è stata migliorata con i nuovi target in linea con le stime, ma che rappresentando un floor possono portare ad una revisione delle stime di consenso Lsd», hanno aggiunto gli esperti, spiegando che tutto questo ha portato alla conferma del rating "outperform" e a un aumento dell'obiettivo di prezzo da 362 a 369 euro per azione. Anche per Equita, che conferma la valutazione "hold" con target price di 260 euro, «la resilienza del modello di business è stata ancora una volta confermata: oltre ai risultati del terzo trimestre migliori delle attese col forte contributo delle personalizzazioni e il rialzo small single digit delle stime, spicca il backlog che copre l’intero 2025 con tutti i modelli sold-out tranne l’entry level Roma». Quindi, per Equita, «risulta evidente la necessità di alzare la guidance al 2026, ma il management ha dichiarato che non accadrà prima del 2025».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti