ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl cavallino alla 24 Ore

Ferrari ritorna a Le Mans con la hypercar ibrida 499P

Finali Mondiali 2022

di Si.Pi.

 La 499P segna il ritorno di Ferrari a Le Mans dopo 50 Anni

2' di lettura

Oltre 38 mila presenze alle Finali Mondiali Ferrari 2022, annuale evento che celebra la fine della stagione delle Corse Clienti, giunto alla trentesima edizione e palcoscenico ideale per il debutto della nuova 499P pronta a scendere in pista nel mondiale endurance Fia Wec 2023 nella mitica 24 Ore di Le Mans.

La giornata di gare di domenica ha consacrato i Campioni del Mondo 2022 del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli e della Coppa Shell. Occhi puntati al tradizionale Ferrari Show che, insieme all’esibizione di alcune monoposto di F1 che hanno corso nel recente passato, ha salutato il debutto delle ultime due nate di Maranello: la 499P, con cui Ferrari a cinquant’anni dall’ultima partecipazione parteciperà nel 2023 al campionato Fia Wec, e la 296 GT3 destinata a prendere il testimone dalla plurivittoriosa 488 GT3.

Loading...

La nuova Le Mans Hypercar 499P ha un nome che sottolinea la storia della Casa del Cavallino Rampante. In passato i prototipi di Maranello avevano nella sigla che li identificava la lettera P, frequentemente anticipata dal numero della cilindrata unitaria del motore. La 499P non fa eccezione.

La livrea con cui la 499P debutterà alla prossima 1000 Miglia di Sebring riprende il celebre schema cromatico già introdotto nelle 312 P degli anni ’70 che sottolinea anche visivamente il collegamento con una storia interrotta 50 anni fa e che ha permesso di ottenere 22 titoli mondiali e nove vittorie assolute alla 24 Ore di Le Mans.

Per questo motivo, il numero 50 sarà uno dei due con cui saranno iscritte le vetture di Maranello nel mondiale, mentre l’altro sarà il 51, tra i più vincenti di sempre. Il prototipo rispetta i dettami tecnici previsti dal regolamento della classe Le Mans Hypercar, che prevede l’utilizzo nel Fia World Endurance Championship di vetture con propulsori ibridi, dotate della trazione integrale e con un peso minimo non inferiore a 1.030 kg. Il powertrain ibrido della 499P combina un motore termico in posizione centrale - posteriore e un elettrico sull’asse anteriore.

L’unità Ice, cioè a combustione interna, ha una potenza massima a terra, limitata dal regolamento, di 500 kW/680 cv ed è derivata dalla famiglia dei V6 biturbo stradali.

Il motore termico, che condivide l’architettura del propulsore montato sulla 296 GT3, è stato sottoposto a una profonda rivisitazione da parte dei tecnici rispetto a quest’ultimo, finalizzata sia allo sviluppo di soluzioni specifiche per il prototipo, sia all’alleggerimento complessivo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti