Auto sportive

Ferrari SF90: record a Indianapolis per la supercar ibrida plug-in

La prima ibrida alla spina del Cavallino Rampante ha segnato un nuovo record sul giro al circuito di Indinapolis

di Giulia Paganoni

2' di lettura

La Ferrari SF90 Stradale Assetto Fiorano ha stabilito il record sul giro per un’auto di serie sui 3,925 km del Circuito di Indianapolis, registrando l’impressionante tempo sul giro di 1:29,625 secondi e toccando la velocità massima di 281 km/h.

La Ferrari più potente

La Ferrari SF90 Stradale è l'auto più potente di sempre del Cavallino Rampante ed è il suo primo veicolo Phev (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) di serie che garantisce 25 km di autonomia in modalità 100% elettrica. Un modello con caratteristiche estreme, che rappresenta un vero e proprio cambio di paradigma perché offre prestazioni senza precedenti, mai viste su un'auto di serie. I suoi 1.000 cv, un rapporto peso/potenza di 1,57 kg/cv e 390 kg di deportanza a 250 km/h, tutti numeri che pongono la SF90 Stradale al vertice del suo segmento e mostrano anche come, per la prima volta in assoluto nella storia del marchio, è un V8 ad essere il modello top di gamma.

Loading...

La versione più sportiva: la Assetto Fiorano

Sono due le versioni della ibrida alla spina Ferrari, la SF90 Stradale e una versione che accentua ulteriormente la spiccata vocazione sportiva della vettura. L'Assetto Fiorano prevede significativi upgrade, tra cui speciali ammortizzatori Multimatic che derivano dal mondo delle corse Gt, leggerezza ai massimi livelli grazie a materiali ad alte prestazioni come la fibra di carbonio (pannelli delle porte, sottoscocca) e il titanio (molle, intera linea di scarico) che alleggeriscono la vettura di 30 kg. Un'altra differenza è lo spoiler posteriore in fibra di carbonio ad alta deportanza che genera 390 kg di carico aerodinamico a 250 km/h. L'Assetto Fiorano può essere ordinato con pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2R specificamente progettati per migliorare le performance in pista sull'asciutto, come avvenuto a Indy per stabilire il record sul giro.

Com'è il circuito americano

Il Circuito di Indianapolis è stato costruito nel 1909 come banco di prova per le vetture di tutte le marche e da allora rimaniamo fedeli a quel Dna. Che si tratti di gareggiare al volante di vetture da corsa appositamente costruite o di fissare nuovi standard per le auto di serie, lo storico ovale di 2,5 miglia (3,925 km) e l'impegnativo percorso stradale dell'Ims continuano a essere catalizzatori senza pari di sviluppo e performance del settore automobilistico. La scelta di testare su questo circuito la SF90 Stradale è un omaggio ai 90 anni della Scuderia Ferrari e sottolinea il ruolo fondamentale che hanno gli sport motoristici nello sviluppo delle auto stradali. Quindi è stato del tutto naturale far correre in pista la SF90 Stradale al Circuito di Indianapolis durante i Ferrari Racing Days.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti