Energia e Ambiente

Festival, presentata l'intesa tra Utilitalia e Protezione Civile

L'obiettivo è lavorare insieme per la previsione e prevenzione dei rischi e per la gestione e superamento delle emergenze legate al servizio idrico, energetico e di igiene urbana

di Cheo Codina


default onloading pic

2' di lettura

Lavorare insieme per la previsione e prevenzione dei rischi e per la gestione e superamento delle emergenze legate al servizio idrico, energetico e di igiene urbana. E' questo l'obiettivo del Protocollo d'intesa sottoscritto dalla Protezione civile e da Utilitalia presentato nel corso del Festival dell'Acqua a Venezia, per assicurare in generale un ulteriore sviluppo ai rapporti istituzionali di collaborazione e lavorare al raggiungimento di obiettivi comuni.

In particolare, l'intesa – siglata dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli e dal presidente di Utilitalia Giovanni Valotti – prevede l'impegno a scambiare conoscenze e informazioni utili ad individuare le aree a rischio di deficit idrico, a definire criteri per la gestione in emergenza delle reti idriche, di quelle elettriche e del gas, delle infrastrutture per i rifiuti, nonché delle attività cimiteriali, valutando gli scenari di impatto di eventi emergenziali e le possibili criticità igienico-sanitarie conseguenti.

“Già da alcuni anni – ha sottolineato al proposito il presidente di Utilitalia, Giovanni Valotti – molte aziende si sono misurate con la gestione delle emergenze, soprattutto a fronte di fenomeni climatici estremi sempre più frequenti. Questo accordo consente di valorizzare le esperienze fatte e di metterle a disposizione del sistema nazionale della Protezione Civile, per migliorare insieme l'efficacia e la tempestività degli interventi in caso di emergenza e lavorare sulla prevenzione per rendere le nostre infrastrutture più resilienti. Sul territorio le utilities stanno diventando sempre più un centro di presidio al quale i cittadini non guardano solo per la normale erogazione del servizio, ma anche come un supporto, assieme ai soggetti competenti, in occasioni di situazioni emergenziali. Il nostro radicamento sul territorio è un valore prezioso, e vogliamo metterlo a sistema con l'esperienza e la capacità operativa della Protezione Civile nell'interesse della collettività”. Dal canto suo, Angelo Borelli, Capo Dipartimento ha dichiarato: “Fare bene protezione civile significa collaborare con tutti quei soggetti che grazie alla capillarità di diffusione sul territorio nazionale, contribuiscono ad uno scambio virtuoso di informazioni e risorse con l'obiettivo, in questo caso, di garantire la prosecuzione della fornitura di servizi indispensabili alla collettività”. Per questo, ha concluso, il protocollo firmato con Utilitalia rinnova lo spirito di collaborazione tra istituzioni e aziende pubbliche con l'intento di proseguire in un percorso condiviso mirato a rendere sempre più efficaci le attività del Servizio nazionale di protezione civile”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...