ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrasporto aereo

Festività, Ita aumenta i voli per Sicilia e Sardegna ma è polemica: «prezzi proibitivi»

La compagnia di bandiera Ita Airways ha annunciato più voli (a prezzi calmierati) per la Sardegna e la Sicilia in vista dell’«elevata domanda per il periodo delle vacanze natalizie 2022». Ma il governatore Schifani attacca: «Una misura che riguarda solo i tre giorni a cavallo di Natale non può certo dirsi una soluzione strutturale» e «il caro voli è destinato a ripresentarsi dopo questa breve parentesi»

di Andrea Gagliardi

3' di lettura

La compagnia di bandiera Ita Airways ha annunciato più voli per la Sardegna e la Sicilia in vista dell’«elevata domanda per il periodo delle vacanze natalizie 2022», e ha avviato la vendita delle nuove frequenze . A prezzi calmierati. In particolare - rende noto la compagnia - sono in vendita i voli che, a partire dal 20 dicembre, interesseranno una frequenza addizionale sulla rotta Roma Fiumicino - Catania e viceversa e quelli del 21 dicembre con la frequenza addizionale sulla Roma Fiumicino - Palermo nonché una sulla rotta Roma Fiumicino - Catania.

I nuovi voli

Il 23 dicembre sarà operativa una frequenza aggiuntiva sulla rotta Milano Linate-Alghero e il 24 dicembre una frequenza aggiuntiva sulla rotta Milano Linate-Cagliari.Il 23 e il 24 dicembre ulteriori due sulla tratta Roma Fiumicino - Palermo. Il 21 dicembre una frequenza aggiuntiva sulla rotta Milano Linate-Alghero. Il 22 dicembre una frequenza aggiuntiva sulla rotta Milano Linate-Cagliari; una frequenza aggiuntiva sulla rotta Roma Fiumicino-Alghero; una frequenza aggiuntiva sulla rotta Milano Linate-Olbia

Loading...

Il pressing della politica

La decisione è arrivata dopo un forte il pressing della politica su Ita Airways affinché abbassasse i prezzi dei biglietti verso la Sicilia e la Sardegna. Sulla tratta Roma-Palermo, ad esempio, un biglietto andata e ritorno supera anche i mille euro. «È un fatto scandaloso, esiste un ’cartello’ tra le due compagnie: Ita, a capitale pubblico, e Ryanair, che servono la Sicilia, un monopolio a due in forza del quale i prezzi sono schizzati», ha tuonato qualche giorno fa una volta il presidente della Regione Sicilia, Renato Schifani, sottolineando che si tratta di «una situazione di “mercato anomala che abbiamo denunciato” e “per questa ragione ci stiamo rivolgendo all’Antitrust»

Schifani: aumenti voli Ita dopo protesta, Sicilia è serie B

Un volo Roma-Palermo di sola andata il 15 dicembre costa 509 euro e il 16 dicembre 324 euro. Mentre se si vola dal 24 dicembre in poi si scende sotto i 200 euro. La «decisione della compagnia aerea Ita di aumentare i voli verso la Sicilia è un’iniziativa di cui prendiamo atto, certi che sia la conseguenza delle proteste, evidentemente fondate e legittime, che abbiamo sollevato nelle scorse settimane» ha commentato Schifani. «Tuttavia - ha aggiunto - una misura che riguarda solo i tre giorni a cavallo di Natale non può certo dirsi una soluzione strutturale» ha aggiunto il governatore, preoccupato del fatto che «il caro voli è destinato a ripresentarsi dopo questa breve parentesi». E ha concluso: «I siciliani, che stanno pagando prezzi proibitivi per poter acquistare un biglietto, continuano a essere, cittadini di serie B»

Urso su Ita: calmierare prezzi Sicilia-Sardegna

Anche il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, si è espresso sulla vicenda. «Bene» l’incremento dei voli, è un primo riscontro ma «ancora insufficiente», fanno sapere fonti del Mimit. E serve più impegno per «calmierare» i prezzi che non possono salire «vertiginosamente», sottolineano le stesse fonti. Per il ministro delle Imprese serve anche una «pianificazione più attenta» perché non ci può essere «una risposta emergenziale» a fronte delle legittime proteste.

Gli sconti di Ita con il progetto Sicilia Vola

Ita Airways aderisce comunque al progetto Sicilia Vola che riconosce agli aventi diritto una riduzione del 30% sul prezzo del biglietto aereo. Tra gli aventi diritto gli studenti universitari fuorisede e lavoratori dipendenti con sede lavorativa al di fuori della regione Sicilia e con reddito lordo annuo non superiore a 25.000 euro. Ma la compagnia resta comunque sotto pressione.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti