ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùVino & Arte

Feudi San Gregorio installa nella cantina “Il Canto della Terra” di Pietro Ruffo

Presentata l’opera voluta dalla azienda irpina che la riporta anche sulle etichette di spumante il cui ricavato va alla Fondazione San Gennaro

di Vera Viola

2' di lettura

“Il Canto della Terra”, l’opera dell'artista Pietro Ruffo, va ad arricchire la collezione d'arte di Feudi di San Gregorio, azienda vitivinicola leader del Sud Italia e uno dei principali marchi del vino italiano. ’L'opera, nata da un rapporto di collaborazione e stima con il noto artista romano è stata installata presso l'anfiteatro antistante la cantina. L’iniziativa è in linea con il programma di società benefit e di B Corp.

Il Canto della Terra

L’opera di Ruffo è stata inaugurata da Antonio Capaldo, Presidente di Feudi di San Gregorio, nel corso di un incontro a cui hanno preso parte l’artista Pietro Ruffo,l'Ambasciatore Pasquale Quito Terracciano Direttore Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale MAECI, Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura, Padre Antonio Loffredo per la Fondazione di Comunità San Gennaro e Florinda Saieva, co-fondatrice Farm Cultural Park.

Loading...

Sostegno alla Fondazione di Comunità San Gennaro

L'iniziativa nasce in collaborazione con la Fondazione di Comunità San Gennaro – di cui Feudi è socio fondatore dal 2014 – animata dallo stesso Padre Loffredo ed impegnata nel superamento del disagio sociale giovanile grazie alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico del Rione Sanità di Napoli. Feudi San Gregorio, dal 2014, ha coinvolto noti artisti contemporanei nella realizzazione di opere site-specific, riprese in etichette di bbottiglie prodotte in edizione limitata, il cui ricavato viene integralmente devoluto a finanziare i progetti della Fondazione. «All'interno di una comunità – che si tratti della nostra comunità aziendale o di una più ampia comunità territoriale – ogni risultato è possibile condividendo gli stessi valori. La prova tangibile è lo straordinario percorso della Fondazione San Gennaro che sta trasformando il Rione Sanità di Napoli. – commenta Antonio Capaldo, Presidente di Feudi di San Gregorio – Per noi quest'opera coniuga due obiettivi: raccontare la nostra comunità e il nostro savoir-faire e consentirci di continuare a raccontare il percorso che Padre Antonio sta realizzando con i suoi ragazzi».

Pietro Ruffo, giovane artista italiano, ha scelto di raccontare il ciclo della vita del vino sulla superficie di un'anfora, usata dai tempi più antichi per l'affinamento del vino. Il racconto delle operazioni di cantina si fonde con la comunità che la anima e il territorio che la ospita, l'Irpinia, culla di cultura enogastronomica. “Il canto della terra” rimarrà in esposizione per gli oltre 20.000 visitatori che ogni anno scelgono di visitare la cantina.

Vino e territori da rilanciare

«Nel 2021 le esportazioni del vino sono cresciute del +12.4%, certificando l'Italia come uno dei principali attori del settore vinicolo mondiale – dice Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura intervenendo alla presentazione dell’opera – Il comparto manifesta una potenzialità inespressa che può essere implementata mediante la valorizzazione delle aree produttive, per ricostruire legami solidi con i territori e rendere i cittadini ambasciatori del buon gusto. La promozione delle aree interne e dei borghi rurali, pertanto, è una delle tematiche prioritarie per il futuro del nostro Paese, che può incentivare la riemersione di valori identitari. Confagricoltura, anche attraverso una longeva collaborazione con l’ADSI, l’Associazione Dimore Storiche, riconosce l'importanza dei luoghi di interesse culturale, dove la produzione si fonde con storia e tradizione, per diventare un'importante leva di sviluppo».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti