BEV

Fiat Nuova 500, debutta la prima auto nata full electric di Fca

La nuova interpretazione della citycar torinese è inedita da cima a fondo, si alimenta solo di elettroni ed è talmente hi-tech da essere un caso unico nel settore in cui si pone

di Massimo Mambretti

default onloading pic

La nuova interpretazione della citycar torinese è inedita da cima a fondo, si alimenta solo di elettroni ed è talmente hi-tech da essere un caso unico nel settore in cui si pone


4' di lettura

La nuova generazione nativa elettrica della Fiat 500 che si svela nella versione Cabrio sarebbe stata sicuramente una delle star dell'annullato salone di Ginevra. I motivi sono molti e vanno al di là dell'aspetto, perché i lineamenti di un modello iconico come la 500 non possono essere stravolti ma solo reinterpretati in funzione dei tempi. Il principale motivo d'interesse, indubbiamente, è il powertrain ma non è l'unico. Infatti, alla Nuova 500 spetta il compito di mostrare come Fca affronta i temi dell'elettrificazione e della new mobility. O meglio, scendendo nello specifico quali tecnologie dedica a questi argomenti, partendo dal fatto che il nuovo modello ha ben poco a che fare con la 500 Ev, venduta a partire dal 2014 solo in nord America.

Fiat Nuova 500, come si presenta
Formalmente il Cinquino a batteria rispetta i canoni estetici e le proporzioni della stirpe. Insomma, è impossibile non identificarlo come una 500. Tuttavia, si distacca dal modello in vendita (e proposto da qualche settimana anche in versione mild hybrid) per la corporatura più robusta, propiziata dal fatto che la Nuova 500 porta al debutto un'inedita architettura destinata anche ad altri futuri modelli elettrici di Fca, in primis quello che scaturirà dalla show car Fiat Centoventi. La nuova piattaforma, sviluppata per ospitare sotto il pianale la batteria agli ioni di litio, ha un passo più ampio di 2 centimetri rispetto a quello della 500 attuale che fa valere la sua presenza ampliando le dimensioni dell'abitacolo e origina un allungamento e un allargamento della corporatura di 6 centimetri. Il nuovo modello è, quindi, lungo 3,63 metri e largo 1,69 metri. Inoltre, si presenta con una statura che arrivando a 1,51 metri supera di un paio di centimetri quella delle altre 500, contribuendo così a ottimizzare il rapporto fra le proporzioni che viene messo in risalto anche dalle ruote alle estremità del perimetro della carrozzeria.

Nuova Fiat 500 elettrica, la citycar italiana a zero emissioni

Nuova Fiat 500 elettrica, la citycar italiana a zero emissioni

Photogallery5 foto

Visualizza

Fiat Nuova 500, motore e rete elettrica
Il motore elettrico della Nuova 500 sviluppa 115 cv, imprime una velocità massima autolimitata di 150 chilometri e la possibilità di toccare i 100 orari in 9”0. L'attività del powertrain è scandita da tre modalità di configurazione vettura: Normal, Range che attiva il massimo recupero di energia nelle decelerazioni al solo rilascio dell'acceleratore e Sherpa, che ottimizza il consumo energetico per assicurare il raggiungimento della destinazione o della colonnina di ricarica impostate sul navigatore. Il sistema propulsivo è alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio da 42 kWh, che assicura un'autonomia di 320 chilometri nel ciclo Wltp. Un sistema fast charger, idoneo sia per la corrente alternata sia per quella continua, accelera i tempi di rigenerazione della batteria, consentendo di recuperare una riserva di energia per 50 chilometri in soli cinque minuti o, ancora, di ricaricare l'accumulatre all'80% in 35 minuti. La Nuova 500, così come le Jeep Compass e Renegade plug-in, può sfruttare anche la centralina Easy Wallbox sviluppata da Fca con Engie Eps per la ricarica domestica. Il dispositivo non necessita dell'intervento di installatori per operare sino a 3 kW e con adeguati interventi alla rete elettrica sino a 7 kW. Una potenza che consente di ricaricare completamente la batteria in sei ore.

Fiat Nuova 500, è ben connessa e guida (quasi) da sola
Anche all'interno la Nuova 500 non ripudia la tradizione di famiglia, sebbene proponendo un ambiente in linea con i tempi tanto con lo stile pulito dell'arredamento quanto con la funzionalità. Quest'ultima è frutto dell'incontro fra l'attenzione per l'ergonomia e la digitalizzazione, prospettata dal display touch da 10,25” del nuovo sistema d'infotainment UConnect5 che sovrasta a centro plancia la “tastiera” di pianoforte che ospita i comandi dei vari servizi. L'UConnect5 è basato sulla tecnologia Android, è predisposto anche per Apple CarPlay attivabile anch'esso in modalità wireless e si combina con il Telamatic Box Module. Il dispositivo permette di controllare da remoto lo stato di salute della vettura e di tracciare la sua posizione, di fruire di servizi di assistenza nonché d'emergenza e di un hot-spot per otto device. Il capitolo tecnologie include anche una suite di Adas molto nutrita, che permette alla Nuova 500 di essere la prima vettura del suo settore a offrire la guida autonoma di Livello 2.

Fiat Nuova 500, quali sono le sue rivali
La prima Fiat della storia nata elettrica si pone in settore in cui l'elettrificazione avanza a grandi passi e in cui accanto a molti modelli ibridi cominciano a comparirne anche tanti a emissioni zero. Così, la Nuova 500 si contrappone alla Peugeot e-208, alla Opel Corsa-e, alla Mini Cooper Se, alla Honda e alla nuova generazione Renault Zoe. Va detto che tutti questi modelli sono dimensionalmente più robusti della Nuova 500 e più potenti promettendo un range operativo che spazia da 220 a 390 chilometri.

Fiat Nuova 500, La Prima si può già ordinare online
La Nuova 500 Cabrio si può già ordinare nella versione di lancio La Prima utilizzando il sito www.fiat.com, che in base al Cap identifica tutti gli eco incentivi previsti per la località detraendoli dal prezzo finale di quasi 38.000 euro. Caratterizzata da cromatismi e finiture specifiche della carrozzeria, La Prima include nell'equipaggiamento di serie anche i fari full Led, i rivestimenti interni in eco-leather, i cerchi in lega diamantati da 17”, la suite di Adas che attiva anche la guida autonoma di Livello 2, il sistema UConnect 5, il fast charger e l'Easy Wallbox. Per prenotarla occorre un deposito di 500 euro, rimborsabile in qualsiasi momento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti