Beauty-Benessere

Fiera a Hong Kong apripista

di – Ma.Cas.

2' di lettura

«Abbiamo sempre partecipato a molte fiere, ma questa per noi è stata la prima edizione di Cosmoprof Asia. La definirei come una delle migliori esperienze mai fatte, sia per numero di contatti stabiliti con compratori locali e non, sia per apprezzamento del nostro prodotto da parte di interlocutori di qualità. Un’esperienza da rifare». È soddisfatto Luca Mazzoleni,presidente di Arval, azienda italo-svizzera che produce e distribuisce cosmetici fondata da Virgilio Vitali nel 1955.

L’azienda, che gestisce verticalmente tutte le fasi di produzione dei cosmetici e lavora anche per altri brand, chiuderà il 2017 con ricavi per «oltre 15 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto al 2016» spiega Vitali, che ha preso in mano l’azienda nel 2007, dopo un periodo in cui la gestione era stata affidata a manager esterni, in seguito alla morte del suocero, il fondatore.

Loading...

Oggi giro d’affari di Arval, che ha i principali business in valore nella skin-care (45%) e nei solari (35%), è fortemente sbilanciato sull’Italia: «Realizziamo il 90% delle vendite entro i confini nazionali - spiega Vitali -, un mercato stabile che sta tornando a crescere. Considero un’importante potenzialità di crescita il fatto che l’estero sia un orizzonte ancora tutto da esplorare».

L’intento è proprio quello di spingere l’acceleratore verso i mercati stranieri: «L’Asia è una piazza dalla quale non possiamo prescindere se vogliamo crescere all’estero, soprattutto per le linee skin-care . Soprattutto quando parliamo di skin-care. Poi c’è anche l'Europa, soprattutto i paesi del bacino del Mediterraneo, un buon mercato per i prodotti solari, che guidano le vendite in volume». Il 2018, invece, potrebbe essere l’anno degli Stati Uniti: «Stiamo facendo un lavoro propedeutico per cominciare a vendere in questo mercato, difficile ma dal potenziale elevato».

Una delle sfide della cosmesi, in questo momento storico, è quella dei canali di vendita: «Noi vendiamo nelle profumerie , nei department e nei drug store. La vera scommessa è l’online: abbiamo lanciato il sito due anni e mezzo fa ed è in forte crescita».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti