Il polo della capitale

Fiera di Roma, ripartono gli eventi Rilancio con congressi e concorsi

Questo mese la ripresa delle manifestazioni: due online, una in presenza

di Andrea Marini

default onloading pic
Polo fieristico.  Nel 2019 si sono tenuti nella Fiera di Roma 33 manifestazioni, 23 concorsi, 6 convegni e congressi, con 1,6 milioni di presenze

Questo mese la ripresa delle manifestazioni: due online, una in presenza


3' di lettura

Il bilancio dei danni da Covid-19 è stato drammatico: tra eventi e concorsi annullati siamo ad oltre 13 milioni di perdita. Tuttavia, la Fiera di Roma ora è pronta a ripartire: dopo i concorsi di luglio-agosto, a settembre è la volta dei primi eventi post lockdown. In calendario ci sono due appuntamenti online (Evoo Trends, 24-26 settembre 2020; Welfair, 25-26 settembre 2020) e uno “in presenza” (ComuniKart, 18-20 settembre 2020). Ma non solo: il polo di Via Portuense punterà sempre più sui concorsi e sul turismo congressuale. In primis, è pronta a partire una nuova piattaforma per sviluppare concorsi digitali. In secondo luogo è in cantiere un progetto per riqualificare parte dei padiglioni della Fiera per renderli in grado di accogliere congressi.

«Riprendiamo l’attività fieristica a settembre – spiega Pietro Piccinetti, amministratore unico e direttore generale di Fiera di Roma – ma, per il 2020, la totale incertezza non ci consente di sbilanciarci, sarà un annus horribilis. Per il 2021 voglio invece essere ottimista. Ma il governo non deve dimenticarsi del settore: abbiamo richiesto un fondo di 600 milioni per sostenere il sistema fieristico quale piattaforma di internazionalizzazione del sistema produttivo italiano, ristorando, almeno in parte, le perdite per gli eventi annullati». Via Portuense, arrivata ormai a un fatturato medio annuo (pre Covid) di circa 20 milioni, quest’anno puntava a un utile di bilancio, dopo che a febbraio si era chiusa la partita del concordato (lasciando alle spalle il rischio fallimento). Poi il Covid-19 ha rivoluzionato tutto. Ma la strategia è chiara: riprendere l’attività anche con fiere virtuali, o in parte in presenza e in parte virtuali. Con il presupposto che fino a quando non ritorneranno a regime gli spostamenti aerei le fiere internazionali saranno per forza in tono minore e bisognerà guardare agli appuntamenti nazionali.

Intanto il centro fieristico della capitale non si è fatto trovare impreparato e, con il via libera del governo, ha ripreso a pieno regime i concorsi. Da 27 luglio al 19 agosto sono passati per il polo di Via Portuense circa 34mila candidati, dalle prove selettive per gli allievi di Accademia della Guardia di Finanza al test di ingresso alla facoltà di Medicina dell’Università Campus Biomedico. Un comparto, quello dei concorsi, su cui Fiera di Roma punterà sempre di più: già è stato elaborato il progetto di una piattaforma per permettere i concorsi digitali, un canale a cui guarda sempre più la pubblica amministrazione per evitare gli assembramenti a rischio Covid.

A settembre si riparte con le manifestazioni fieristiche: il nulla osta del Governo è arrivato, rigidi protocolli di sicurezza sono pronti ormai da mesi. Tre gli eventi confermati a Fiera di Roma: di questi, uno si svolgerà proprio nei padiglioni, due saranno “anteprime” (edizioni zero) online. Evoo Trends sarà dedicato all’intera filiera olivicolo-olearia, organizzato da Fiera Roma e Unaprol-Coldiretti Lazio sulla piattaforma digitale Lemonn. Una anteprima dell’Expoforum Evoo Expo Roma, che si terrà nel 2022. Anche WelFair sarà in modalità virtuale, con al centro temi come salute, nutrizione, ricerca, innovazione. In presenza sarà invece ComuniKart, il salone della comunicazione visiva e del marketing che connette diverse realtà e settori della comunicazione e del marketing visivo.

Ma Fiera di Roma ha come obiettivo anche quello di diventare un asset strategico della parte del Recovery Plan che sarà dedicato alla capitale. Per questo alcuni padiglioni verranno riqualificati per renderli in grado di accogliere congressi (il turismo congressuale sarà una dei punti su cui si baserà il rilancio di Roma). Inoltre sono allo studio progetti per risolvere lo storico problema della mancanza di un collegamento ferroviario diretto tra la Fiera e il centro della capitale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti