Videogiochi

Fifa 18: il calcio su Nintendo Switch? Non è bello ma è più divertente

di Luca Tremolada

1' di lettura

Non nascondiamoci dietro un dito. Fifa 18 per Nintendo Switch doveva essere sulla carta la killer application di questa console. Il titolo per aggredire giocatori più a loro agio con console domestiche extra strong. A sette mesi del lancio Nintendo però scopre di non averne bisogno. La sua portatile ibrida viaggia che è un piacere sulla ali del successo di Zelda e Mario Kart (con Super Mario Odissey potrebbero fare il botto). Vince con i soliti campioni di sempre, dimostrando che è la filosofia di gioco e non le fughe in avanti (realtà virtuale o 4K) il suo vero asset. Con Fifa 18 non ha perso la testa. Ha addomesticato la potenza di un titolo galattico che ogni anno ha saputo migliorare in termini di performance e impatto visivo (per necessità tecniche nonusa il motore grafico Frostbite, considerato troppo esoso in termini di risorse). E infatti il Fifa su Switch ha poco a che vedere con quello su Xbox One e Ps4. In termini di animazioni, ricchezza di contenuti e dettaglio sembra fermo alla generazione passata delle console. Tuttavia, se guardiamo alla fluidità (720p e 1080p sul televisore) non c'è nulla da eccepire. Anzi, complessivamente è un titolo divertente. Se lo giocate in locale in due, ognuno con il proprio Joy-Con, si rinuncia a qualche colpo. Più in generale, il confronto con il titolo su console domestica ha poco senso perché Nintendo Switch gioca una partita diversa. Il suo Fifa è più arcade, meno simulazione ma più divertente. E il merito è tutto della console.

Articolo pubblicato su Nova.com

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti