ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConsumi

Fila corre a Milano, dati rispettano attese e buone prospettive da India e Messico

Migliorato il dividendo a 0,23 euro per azione da 0,12 euro. Dal 2023 ritorna il focus su M&A. Giudizi positivi dagli analisti

di Chiara Di Cristofaro

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Fila festeggia i risultati del quarto trimestre e del 2021 e sale di oltre sette punti, tra le migliori performance del listino milanese, con i giudizi positivi dei broker. Il quarto trimestre è risultato in linea con i risultati preliminari, ma con un diverso mix rispetto alle aspettative di Equita (buy, con tp a 12,7 euro), «con vendite più forti delle attese (+11%) grazie al rimbalzo di Asia e Centro America (+50%/+80%)». Equita sottolinea anche la crescita sostenuta del free cash flow. Nel corso della call, è emerso che «la domanda è sostenuta in tutte le geografie con Messico/India (18% vendite 2019) in crescita sopra il 2019. L`integrazione verticale e la forte esposizione a Usa, Messico e India - dicono gli analisti - sono un plus». Migliorato il dividendo a 0,23 euro per azione da 0,12 euro. Dal 2023 ritorna il focus su M&A.

«I numeri del 2021 sono buoni - hanno commentato gli analisti di banca Akros - in linea con le attese del mercato e anche meglio in termini di generazione di cassa». Per Akros (che ha un giudizio buy con target price a 13,70 euro) il 2022 potrebbe essere «un anno brillante (a patto che il contesto macro non peggiori), con India e Messico che continueranno a essere le aree di maggior sviluppo». Per gli analisti di Intesa Sanpaolo, «il trend positivo di ebitda e la solida generazione di cassa del 2021 rappresentano la conferma della resilienza del gruppo alla situazione attuale e dell'abilità di raggiungere una buona efficienza della gestione del working capital». Intesa (che ha un giudizio buy con target price a 13,2 euro) comunque, alla luce delle indicazioni del management, ritiene che la sua stima di ebitda a 120 mln per il 2022 sia troppo ottimistica e prevede un ritocco delle previsioni.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti