I FILM DEL FINE SETTIMANA

«Emma.», la nuova trasposizione del romanzo di Jane Austen direttamente su Chili

Per il suo esordio nel lungometraggio, la regista Autumn De Wilde ha firmato l'adattamento del grande classico della letteratura britannica

di Andrea Chimento

default onloading pic
Una scena dal film «Emma», di Autumn de Wilde, nuovo adattamento del classico romanzo di Jane Austen

Per il suo esordio nel lungometraggio, la regista Autumn De Wilde ha firmato l'adattamento del grande classico della letteratura britannica


2' di lettura

Prosegue la tendenza di film che avrebbero dovuto uscire in sala ma che, a causa del coronavirus, arrivano direttamente su Chili: dopo «L'uomo invisibile», di cui avevamo parlato la scorsa settimana, è adesso il turno di «Emma.» di Autumn de Wilde, nuovo adattamento del classico romanzo di Jane Austen.

Il copione di Eleanor Catton è decisamente fedele allo spirito del romanzo, seppur con un ampliamento degli spunti più tipicamente contemporanei, già presenti nel testo di partenza ma in qualche modo ancor più evidenziati nell'adattamento: dal raggiungimento del potere della giovane, viziata e benestante protagonista ad alcuni dialoghi sull'indipendenza delle donne in una società prettamente patriarcale, come quella inglese dell'Ottocento.
Si tratta così di una serie di riflessioni capaci di attualizzare il testo di partenza, seppur il film non riesca a sorprendere più di tanto e, soprattutto nella parte iniziale, fatichi un po' a coinvolgere.

Una scena dal film «Emma», di Autumn de Wilde

Un'estetica dai colori pastello
Nonostante «Emma.» (la scelta del punto alla fine del titolo potrebbe rappresentare una volontà degli autori di realizzare la trasposizione definitiva del celebre romanzo) non sia sempre in grado di appassionare nel modo giusto, si rimane però piacevolmente colpiti da un'estetica visiva di buona eleganza, grazie in particolare alle scenografie dai colori pastello, che si sposano bene con gli ottimi costumi moderni dei personaggi.
Autumn de Wilde (che in passato ha realizzato diversi videoclip) ha un buon occhio e crea inquadrature molto studiate, dove i corpi dei protagonisti sono posizionati con grande cura: è interessante vedere come tutti gli elementi siano inseriti nelle immagini studiando ogni minimo dettaglio, per dare una vera e propria armonia all'intera confezione visiva.
A volte quest'ultima può risultare fin troppo patinata e studiata a tavolino, ma alla regista non manca di certo il senso del gusto e alcune inquadrature sono addirittura stupefacenti in questo senso.

Infine, una menzione alla buona prova della protagonista Anya Taylor-Joy, attrice americana classe 1996, che era stata scoperta da Robert Eggers per il suo splendido esordio «The Witch» nel 2015 e poi scelta anche da M. Night Shyamalan per il suo «Split» dell'anno successivo.
Notevole comunque il lavoro dell'intero cast, che comprende anche altri nomi importanti come Bill Nighy e Mia Goth.

Una scena dal film «Raccontami di un giorno perfetto», di Brett Haley

Raccontami di un giorno perfetto
Un'altra giovane attrice sempre più lanciata nel panorama cinematografico mondiale è Elle Fanning, protagonista di «Raccontami di un giorno perfetto», film distribuito direttamente su Netflix.
Al centro ci sono sue adolescenti problematici, che lottano contro i traumi del loro passato e le ferite fisiche ed emotive che ancora si portano dietro. Insieme proveranno a dare un nuovo senso alle loro esistenze.
Diretto da Brett Haley, il film è un adattamento del romanzo «All the Bright Places» del 2015 di Jennifer Niven, che è anche co-sceneggiatrice di questa trasposizione insieme a Liz Hannah.
Tipico teen-drama che segue tutti i cliché del genere, «Raccontami di un giorno perfetto» è un film eccessivamente stereotipato e prevedibile, che finisce presto per ricordare troppi altri lungometraggi precedenti.
Alcune scelte fotografiche sono discrete, ma i personaggi sono scritti in maniera grossolana e gli attori possono far poco per cercare di dar loro maggiore spessore.
Oltre a Elle Fanning, nel cast ci sono anche Justice Smith e Luke Wilson.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti