I FILM DEL FINE SETTIMANA

Il cinema d’azione protagonista su Netflix con «Tyler Rake»

Buon successo per il film di Sam Hargrave con protagonista Chris Hemsworth, attore celebre per il ruolo di Thor nei film degli Avengers

di Andrea Chimento

default onloading pic

Buon successo per il film di Sam Hargrave con protagonista Chris Hemsworth, attore celebre per il ruolo di Thor nei film degli Avengers


2' di lettura

Dal lavoro di stuntman a quello di regista: è il percorso fatto da Sam Hargrave, noto per le sue collaborazioni con i fratelli Russo (gli autori di «Avengers: Endgame») e per aver coordinato il reparto stuntman di diversi film del Marvel Cinematic Universe.
Dopo aver diretto alcuni cortometraggi, Hargave è passato alla regia di un lungometraggio con «Tyler Rake», film originale Netflix basato sulla graphic novel «Ciudad», scritta da Ande Parks insieme agli stessi fratelli Russo.

Protagonista è Chris Hemsworth (celebre per il ruolo di Thor proprio nei film della Marvel), nei panni di un mercenario chiamato a partecipare a una missione apparentemente impossibile: dovrà liberare il figlio di un importante narcotrafficante indiano, rapito da un altro boss della droga suo rivale in affari.
Intitolato «Extraction» in lingua originale, il film si apre subito con una scena di combattimento con armi da fuoco, prima di tornare indietro nel tempo di un paio di giorni per raccontarci l'inizio della missione.

Tanti stereotipi
La struttura narrativa è vittima di diversi stereotipi, tanto da ricordare troppo da vicino numerosi film dello stesso genere, anche a causa di un personaggio principale scritto senza grande originalità: tormentato e vittima di un trauma del passato, Tyler Rake combatte prima con i suoi fantasmi che con i nemici che si trova di fronte, ricordando parecchi altri personaggi del cinema recente.
Le uccisioni non si contano in questo film (può venire in mente anche la saga di «John Wick» con Keanu Reeves), in cui il copione è un semplice pretesto per mettere in scena sparatorie e inseguimenti a non finire.
Se la struttura narrativa procede senza sussulti, fortunatamente non mancano alcune sequenze d'azione molto ben girate, che piaceranno ai tanti fan del genere.

Il ritmo è più che discreto e l'adrenalina si mantiene abbastanza alta nella parte centrale, anche se manca un vero e proprio coinvolgimento emotivo che vada oltre questi aspetti.
Nel cast anche Golshifteh Farahani, attrice iraniana protagonista del bellissimo «Paterson» di Jim Jarmusch.

Lilli e il Vagabondo
All'interno dell'offerta di Disney+, invece, si può trovare il remake di un classico d'animazione come «Lilli e il Vagabondo».
Ennesimo rifacimento in live action dei lungometraggi animati della casa di Topolino, è un'operazione purtroppo fiacca e poco emozionante, che non riesce a rinnovare l'atmosfera magica del film del 1955.

L'apparato visivo non è malaccio, ma non basta a togliere la sensazione di aver assistito a un remake non necessario, in cui anche la celebre scena degli spaghetti viene sprecata malamente. Peccato.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...