ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùI film del fine settimana

«As bestas», un potente thriller ad alta tensione

Nelle sale arriva il sorprendente lungometraggio di Rodrigo Sorogoyen, uno dei più importanti talenti del cinema spagnolo contemporaneo

di Andrea Chimento

Un’immagine tratta dal film «As bestas»

3' di lettura

Uno dei film più incisivi del Festival di Cannes dello scorso anno è l'assoluto protagonista del weekend in sala: si tratta di “As bestas”, nuovo lungometraggio di Rodrigo Sorogoyen, uno dei talenti più interessanti del cinema spagnolo contemporaneo.
Dopo diversi buoni esiti per il grande schermo, tra cui “Il regno” del 2018 e “Madre” del 2019, Sorogoyen ha raggiunto piena maturità con la notevole serie televisiva “Antidisturbios”, prima di riuscire a superarsi con questo suo ultimo lavoro.
Al centro c'è la storia di una coppia francese di mezza età, che si trasferisce in un villaggio nel cuore della campagna galiziana. Il loro intento è entrare sempre di più in contatto con la natura, coltivando ortaggi e riabilitando case abbandonate.

La loro presenza e la loro visione idilliaca, però, disturbano oltremodo la gente del posto, in particolare i vicini di casa. Le ostilità si acuiranno quando i due si opporranno alla realizzazione di un impianto eolico su un appezzamento di terreno nei pressi della loro tenuta, bloccando il progetto. Aperto da un incipit semplicemente indimenticabile, “As bestas” è un thriller psicologico che lavora per sottrazione, giocando su una trama minimalista e su un'inquietudine costante e mai urlata, capace di entrare sottopelle dal primo all'ultimo minuto della pellicola.

Loading...

“As bestas” e gli altri film della settimana

Photogallery4 foto

Visualizza

Una svolta inaspettata

La narrazione è incentrata su un doppio scontro: quello relativo alla presenza di persone che arrivano da fuori (in cui emerge in maniera decisa il tema della xenofobia) e quello relativo a una differenza economica e di vedute sul futuro. Se la coppia francese vuole integrarsi totalmente con la campagna, al contrario i loro vicini galiziani vorrebbero approfittare del progetto delle pale eoliche per ottenere i soldi necessari per scappare da quel luogo. Lo scontro si trasforma presto in una minaccia, mentale e fisica, che porterà a una svolta inaspettata: l'ultimo capitolo della pellicola sviluppa una situazione molto difficile da prevedere e riesce a proporre spunti di grande umanità, legati al desiderio di resistenza presente nell'animo, in particolare di un personaggio.Vincitore di 9 premi Goya – tra cui quelli per il miglior film e il miglior regista – “As bestas” è una delle visioni più importanti di questa prima metà del 2023, un prodotto capace di partire dal racconto di una storia particolare per suggerire riflessioni universali di fortissima attualità.

Passeggeri della notte

Un altro film da consigliare è “Passeggeri della notte”, un lungometraggio francese, diretto da Mikhaël Hers e con protagonista Charlotte Gainsbourg.Ambientato a Parigi negli anni 80, racconta la storia di Elisabeth, lasciata di recente dal marito, che si ritrova da sola a occuparsi dei suoi due figli adolescenti. La donna riesce a trovare lavoro in un programma radiofonico notturno: qui incontra Talulah, una giovane molto pigra che Elisabeth decide di prendere sotto la sua ala protettrice. È un film sulle seconde occasioni che la vita ci offre, “Passeggeri della notte”, una pellicola che racconta come provare a ricominciare dopo un abbandono così sconvolgente.Si tratta di un film di buoni sentimenti, che riesce però a evitare le possibili trappole retoriche sparse lungo il cammino grazie a una messinscena elegante e delicata, accompagnata da un'efficace scrittura di personaggi ben interpretati dalle attrici e dagli attori in scena.Nel cast da segnalare anche la presenza di Emmanuelle Béart, che torna a recitare accanto a Charlotte Gainsbourg a più di vent'anni di distanza da “Pranzo di Natale” di Danièle Thompson.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti