ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùI film del fine settimana

«Finale a sorpresa», una gara di recitazione ricca di divertimento

Nelle sale grande protagonista il film argentino che vanta un trio d'attori in formissima: Antonio Banderas, Penélope Cruz e Oscar Martinez

di Andrea Chimento

3' di lettura

Uno dei film più divertenti dell'anno è il protagonista del weekend in sala: «Finale a sorpresa» dei due registi argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat è il titolo da non perdere della settimana.

Presentato in concorso alla Mostra di Venezia 2021, è incentrato sulla lavorazione di un film, finanziato da un manager milionario che sceglie di ingaggiare quanto di meglio possa offrire il panorama cinematografico contemporaneo.Per la regista Lola Cuevas, però, non sarà facile gestire l’ego dei due protagonisti: la star hollywoodiana Félix Rivero e l’intellettuale Iván Torres.Se la trama può apparire già sfruttata, viste le tante pellicole incentrate sulla realizzazione di un film, bastano in realtà poche sequenze per intuire che «Finale a sorpresa» è invece un lungometraggio ricco di spunti originali e di trovate brillanti nel raccontare il backstage di una pellicola.

Loading...

Sceneggiatura fluida

Cohn e Duprat avevano già in passato descritto il mondo dell'arte (da «El artista» a «Il mio capolavoro», passando per il riuscitissimo «Il cittadino illustre») ma in questo caso mostrano una marcia in più grazie a una straordinaria capacità di scrittura che rende la sceneggiatura fluida e godibile dall'inizio alla fine.Ragionando sul rapporto tra verità e menzogna, mondo davanti e dietro alla macchina da presa, il film riesce a coinvolgere appieno, offrendo anche una serie di spunti di riflessione tutt'altro che banali.

«Finale a sorpresa» e gli altri film della settimana

«Finale a sorpresa» e gli altri film della settimana

Photogallery4 foto

Visualizza

Un trio d'attori in stato di grazia

Il titolo originale, “Competencia oficial”, fa riferimento sia all'obbiettivo della produzione di far partecipare il film di cui si raccontano le riprese al concorso ufficiale di un grande festival, ma allo stesso tempo alla sfida tra i due personaggi di Félix e Iván, che hanno un modo completamente diverso d'intendere il mestiere dell'attore.Se le figure in scena sono ben scritte e ricche di sfaccettature, il merito della riuscita va anche a un trio d'attori in stato di grazia: Penélope Cruz è la regista, Antonio Banderas il divo Félix e Oscar Martinez l'intellettuale Iván.È davvero una gara di bravura tra tutti e tre in un film goliardico e profondo allo stesso tempo, assolutamente da non perdere se si è in cerca di una visione capace di farci passare un paio d'ore piacevoli e in grado di lasciarci qualcosa su cui pensare al termine dei titoli di coda.

La svolta

Su Netflix invece si segnala il film italiano «La svolta», interessante esordio al lungometraggio di Riccardo Antonaroli, presentato fuori concorso al Torino Film Festival. Al centro c'è la storia dell'incontro tra Ludovico, un ragazzo troppo spaventato dalla vita per mostrare se stesso al mondo esterno, e Jack che invece ostenta durezza e determinazione. La convivenza forzata dei due protagonisti, però, si trasforma man mano in un vero e proprio percorso d'iniziazione all'età adulta, alla scoperta dei rispettivi veri caratteri, in un'alternanza di comico e drammatico, di gioia e di dolore. In questo incontro intimo tra due solitudini è facile empatizzare con i personaggi in scena, anche grazie all'efficace messinscena che alterna registri e stili differenti: giocando con il cinema di genere, il neoregista è riuscito a dare vita a un suggestivo racconto di formazione, in cui sono presenti qualche passaggio poco credibile e alcuni cali di ritmo, ma anche una buona consapevolezza del mezzo cinematografico non comune per un esordiente. Da segnalare inoltre le belle prove dei due protagonisti Brando Pacitto e Andrea Lattanzi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti