ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùI film del fine settimana

“Le vele scarlatte”, il toccante esordio in lingua francese di Pietro Marcello

Nelle sale il nuovo lungometraggio del regista di “Bella e perduta” e “Martin Eden”, presentato al Festival di Cannes dello scorso anno

di Andrea Chimento

3' di lettura

Dopo “Martin Eden” un nuovo adattamento letterario per Pietro Marcello: il regista italiano ha esordito in lingua francese con “Le vele scarlatte”, film ispirato al romanzo russo “Vele scarlatte” del 1923 di Aleksandr Grin.
Presentato per la prima volta alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes dello scorso anno, il film è ambientato nel Nord della Francia e parla di Juliette, giovane orfana di madre che vive con il padre, un soldato sopravvissuto alla Prima guerra mondiale. Appassionata di musica e di canto, Juliette ha uno spirito solitario. Un giorno, lungo la riva di un fiume, incontra una maga che le predice che arriveranno delle vele scarlatte per portarla via dal suo villaggio: Juliette non smetterà mai di credere alla profezia.

“Le vele scarlatte” e gli altri film della settimana

“Le vele scarlatte” e gli altri film della settimana

Photogallery4 foto

Visualizza

Reduce dai due documentari del 2021 – il bellissimo “Per Lucio” e l'interessante “Futura”, realizzato insieme ad Alice Rohrwacher e Francesco Munzi – Pietro Marcello torna al cinema di finzione a tre anni di distanza dal già citato adattamento dell'omonimo romanzo di Jack London del 1909.Anche in questo caso Marcello punta su una trasposizione decisamente libera rispetto al testo di partenza, capace di mostrare ancora una volta il suo notevole talento narrativo e registico.

Loading...

Atmosfere fiabesche

Ha i toni e le atmosfere di una favola d’altri tempi questo suggestivo lungometraggio in cui Marcello utilizza le immagini d’archivio meno del solito (seppur il film si apra proprio in questo modo) e in cui si segue la crescita della protagonista e il rapporto, toccante e fatto di piccoli gesti, con il padre.La prima parte è più affascinante della seconda, ma il disegno complessivo regge efficacemente e colpisce come il regista riesca a trasportarci in un luogo che sembra sospeso nel tempo e nello spazio.Nel cast ci sono Louis Garrel, Noémie Lvovsky e Yolande Moreau, ma le emozioni più grandi le regala lo sguardo dolcissimo di Raphaël Thiéry.Da segnalare che Marcello ha lavorato lo scorso anno anche a un altro progetto, ancora in attesa di essere proiettato: “L'ultimo fronte”, un documentario che ripercorre quanto accaduto nell’ex Stalingrado, nota oggi come Volgograd, durante la Seconda guerra mondiale, quando l’Armata Rossa si scontrò con le truppe della Wehrmacht e dei suoi alleati.

Un bel mattino

Tra le novità più interessanti della settimana c'è anche “Un bel mattino”, il nuovo film di Mia Hansen-Løve con protagonista Léa Seydoux.L'attrice francese interpreta Sandra, una giovane madre che alleva la figlia da sola lavorando come interprete e traduttrice a Parigi. Spesso va a trovare il padre malato e, durante questi giorni emotivamente delicati, il suo cammino si incrocia con quello di Clément, un amico di vecchia data che sta vivendo una crisi matrimoniale. Tra i due nascerà una forte passione. A solo un anno di distanza dal precedente “Sull'isola di Bergman”, Mia Hansen-Løve si conferma ancora una volta un'autrice capace di toccare corde decisamente profonde con la giusta delicatezza, riuscendo a raccontare le fragilità di un personaggio che si trova in una situazione non semplice da gestire: la fine della vita della figura paterna e, contemporaneamente, l'arrivo di un possibile nuovo amore nella sua esistenza.Scritto con cura e scandito da buoni tempi di montaggio, è un film privo di grandi guizzi cinematografici ma, come quasi tutti i lungometraggi della regista francese, in grado comunque di scuotere ed emozionare.Grande prova di Léa Seydoux, che si conferma una delle attrici più in forma del panorama cinematografico mondiale.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti