Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 settembre 2011 alle ore 08:27.

My24
(Reuters)(Reuters)

La Borsa di Tokyo chiude in calo del 2,3% ai minimi da due anni e mezzo, per i timori sulla crisi del debito europeo. L'indice Nikkei termina la sua corsa a 8.493,77 punti, il minimo dall'aprile scorso. Tra le borse asiatiche solo Taipei è in positivo: Bangkok: -1,78; Bombay: -2,13; Hong Konk: -4,21; Jakarta: -1,84; Kuala Lumpur: -1,28; Manila: -1,15; Seoul: -1,83; Shangai: A index -0,05; Singapore: -2,50; Sydney: -3,35; Taipei: 0,82; Tokyo: -2,13.

Avvio di settimana difficile per l'euro, indicato in forte ribasso nei confronti di tutte le principali valute. A fare da zavorra le voci di un imminente default della Grecia e la speculazione sulla crisi che sta attraversando l'Italia. Pesante il bilancio della divisa unica europea rispetto al dollaro, scambiato a 1,3536 (1,4170 Bce venerdì), dopo essere scivolato ai nuovi minimi degli ultimi sette mesi (16 febbraio di quest'anno).

Rispetto alla sterlina l'euro è piombato ai minimi dal 3 marzo 2011 (0,8525), prima di recuperare a 0,8552 (0,8718 alla rilevazione Bce di venerdì). L'euro sul franco svizzero scambia a 1,2048 franchi (1,2049). Nei confronti dello yen è scivolato invece fino ai minimi degli ultimi dieci anni a 104,06 (livello più basso da inizio giugno 2001), con una svalutazione di oltre il 5% rispetto alla rilevazione ufficiale (109,61) di Bce nella giornata di venerdì. L'euro, nel prosieguo degli scambi sulle piazze asiatiche, ha poi leggermente limitato i danni per recuperare in area 104,33.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi