Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 dicembre 2011 alle ore 08:14.

My24

Nonostante alcuni elementi positivi, il vertice europeo «ha fatto poco per alleggerire la pressione sul debito sovrano dell'Eurozona» e una "soluzione complessiva" della crisi non è in vista. È questa la conclusione dell'agenzia di rating Fitch che in una nota indica come la riunione dei capi di Stato e di governo «abbia dimostrato un forte sostegno politico all'euro».

Anche Moody's ha confermato che rivedrà i rating dei Paesi dell'Eurozona e dell'Unione europea nel primo trimestre 2012. Secondo l'importante agenzia di rating, infatti, il vertice dell'8 e del 9 dicembre si è concluso senza «misure decisive». Invece - sostiene Moody's - sono necessarie proprio misure urgenti e decisive, ma «l'assenza di misure per stabilizzare i mercati nel breve termine significa, per la zona euro e l'Ue più in generale, restare soggetti a nuovi shock e che la coesione della zona euro rimane sotto una minaccia costante».

L'intesa a 26 è ancora troppo debole (di Giuliano Amato)

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi