Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 27 marzo 2012 alle ore 09:27.

My24

È una "anteprima" di tutto rispetto quella che anticipa di qualche giorno l'arrivo di Mario Monti a Pechino. Arriva dal Presidente cinese, Hu Jintao, una esortazione alla business community della Cina che Hu, spiegano fonti italiane dopo il colloquio di stamane con il presidente del Consiglio, incoraggia a investire in Italia.

Monti: non pensavo di tornare a casa con i contratti già firmati

Monti ha avuto anche da parte di Hu, riferiscono le stesse fonti, grande apprezzamento per le riforme strutturali e l'azione di risanamento nel nostro Paese, non senza il compiacimento per il costante aumento che si riscontra negli scambi commerciali bilaterali.

Sicuramente però la parte di maggior impatto è quella in cui il Presidente cinese (a Pechino sarà il premier Wen Jiabao l'interlocutore di Monti) anticipa che incoraggerà l'investimento in Italia.

Un invito di tutto rilievo, ancor più perchè Hu spiega di non indirizzarlo solo al mondo dell'imprenditoria ma anche alle autorità cinesi. Il che significa anche chiamare in causa anche i fondi sovrani.

La bilaterale tra Monti e Hu si è svolta a margine del summit sulla sicurezza nucleare di Seoul. Non era infatti previsto un incontro tra il presidente cinese e il capo del governo italiano durante la visita che Monti effettuerà in Cina dopo la tappa giapponese. A Pechino, per ragioni di calendario, è infatti previsto un colloquio con il primo ministro Wen Jiabao il 31 marzo.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi