Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 giugno 2012 alle ore 14:08.

My24
Giovanni Perissinotto, ex ad di Generali (Ansa)Giovanni Perissinotto, ex ad di Generali (Ansa)

Il Group Ceo delle Generali, Giovanni Perissinotto, è stato sfiduciato dal board della compagnie che si è riunito stamani a Milano. Il manager ha incassato 10 voti favorevoli alla mozione che ne chiedeva le dimissioni dalla carica. Cinque amministratori hanno ribadito la loro fiducia al Ceo ed uno si è astenuto. Reinfried Pohl, membro del cda, non ha preso parte alla riunione.

Perissinotto resterà comunque a far parte del consiglio di amministrazione del Leone. Lo si desume dalla nota diffusa dalla compagnia in cui si spiega che il Cda dell'azienda ha deliberato la risoluzione del rapporto di lavoro dipendente con il manager in qualità direttore generale. Il Cda delle Generali, spiega il comunicato, «ha espresso a Giovanni Perissinotto il forte ringraziamento per l'attività svolta in oltre 30 anni di attività nell'interesse della società e del gruppo».

Il Cda delle Generali ha deliberato di proporre a Mario Greco la sua nomina a direttore generale e group ceo, che avverrà previa sua cooptazione nel Cda successivamente alla risoluzione del suo rapporto di lavoro con il gruppo Zurich. Lo si legge in una nota

Si conclude così una lunga stagione iniziata nel 2001 quando Perissinotto fu nominato amministratore delegato della compagnia . Da allora la guida operativa del gruppo triestino è stata ininterrottamente nelle sue mani anche se la carica di Group Ceo, cioè di capoazienda incontrastato, gli è stata attribuita soltanto nel 2010 in concomitanza con l'arrivo di Cesare Geronzi per i suoi effimeri 10 mesi di presidenza.

Diego Della Valle, sostenitore di Perissinotto, al termine della riunione ha annunciato le sue dimissioni dal board di Generali.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi