Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 giugno 2012 alle ore 10:54.

My24

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier britannico David Cameron hanno sottolineato l'importanza del patto di bilancio, aggiungendo comunque che non é sufficiente per risolvere la crisi. In una conferenza stampa congiunta Cameron ha dichiarato che «il patto di bilancio può essere un elemento importante, ma non basta». Un'affermazione rafforzata da Merkel, che ha rilevato che il patto «é una condizione necessaria, ma insufficiente» per portare Eurolandia fuori dalla crisi.

«La crisi dell'euro non sarà risolta in una notte ma ci vorranno alcuni anni». Ha aggiunto la cancelliera Angela Merkel, invitando quindi tutti ad «essere pazienti». La leader tedesca, secondo quanto scrive Bloomberg, ha poi rispedito al mittente le accuse su una mancanza di solidarietà alla Grecia, sottolineando che Atene ha ricevuto due salvataggi e una svalutazione sul debito, pari complessivamente a circa 1,5 volte il Pil del Paese ellenico.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha poi assicurato oggi che intende lavorare a una "unione politica" in Europa, dicendosi favorevole al principio dell'Europa a due velocità se certi paesi non saranno in grado di muoversi verso questo traguardo. «Abbiamo bisogno di più Europa, di una unione di bilancio, ma prima di tutto di una unione politica», ha detto Merkel alla tv tedesca Ard. «Passo passo dobbiamo cedere delle competenze all'Europa», ha proseguito Merkel. «Non dobbiamo restare immobili se l'uno o l'altro paese non può ancora venirci dietro».

La cancelliera ha parlato all'indomani di un colloquio telefonico con il presidente americano Barack Obama, con cui ha discusso della necessità di rafforzare l'Eurozona, secondo quanto ha riferito la Casa Bianca. Merkel incontrerà nel pomeriggio il primo ministro britannico David Cameron, per colloqui sulla crisi.

La cancelliera oggi ha cercato anche di ridimensionare le aspettative per il prossimo vertice dell'Unione Europea, previsto a fine mese, avvertendo che non si potranno risolvere in quella sede tutti i problemi dell'Eurozona. Merkel ha comunque anticipato che proporrà al vertice un piano di lavoro con l'obiettivo di una unione politica.

Infine la cancelliera ha ribadito la sua strategia di crescita per l'Europa. «Il consolidamento di bilancio e la crescita sono le due facce di una sola medaglia», ha detto, sottolineando che la crescita dovrà venire da una competitività rafforzata nei vari paesi dell'Unione Europea.

Cameron: serve un'azione urgente
«Serve un'azione urgente dell'Eurozona per far fronte alle incertezza dei mercati». Lo ha detto il premier britannico David Cameron, che ribadisce anche il suo "no" alla Tobin tax. «La tassazione delle transazioni finanziarie - dice Cameron nel corso di un convegno a Berlino a cui partecipa con la cancelliera Angela Merkel e con il premier norvegese, Jens Stoltenberg - devierebbero gli affari e i servizi finanziari verso quelle aree che non hanno questa tassazione. Sarebbe una politica sbagliata che porterebbe una riduzione dei posti di lavoro e danneggerebbe l'economia».

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi