Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 14 giugno 2012 alle ore 15:09.

My24

Banca Network nasce a fine 2003 da Bipielle Net, un ramo della Banca popolare di Lodi di Giampiero Fioriani. Il modello di business è stato focalizzato sull'attività dei promotori finanziari.

Dal 2007 il controllo è passato ad altri soci. Il veicolo Petunia controlla il 51% della società. Nel veicolo c'è Sopaf e Aviva. Il socio più importante è il gruppo Sopaf di Roberto Mazzotta e Giorgio Magnoni che detiene il 44,7% di Banca Network (15,02% in via diretta e il 29,68% in via indiretta attraverso Petunia). Tra gli altri soci figurano altri grandi investitori De Agostini (15%), la stessa Banco popolare (19,9%) e il gruppo assicurativo britannico Aviva.

I problemi dell'istituto sono iniziati nel 2009 quando è partita una serie di vertenze sia da parte di alcuni promotori che da clienti.

Nell'estate 2011 Sopaf ha disposto un versamento di 2,5 milioni di euro l'aumento di capitale per «assicurare la continuità aziendale».

Ma non è bastato dato che il 14 novembre 2011 la Banca d'Italia ha messo l'istituto sotto amministrazione straordinaria nominando quali commissari straordinari il dott. Giuseppe Bonsignore e il prof. avv. Raffaele Lener.

Nel frattempo si è cercato un compratore. Inizialmente si è mossa Banca Popolare di Vicenza. Operazione non riuscita.

In dato 31 maggio 2012 gli stessi hanno deliberato la sospensione del pagamento delle passività di qualsiasi genere, ai sensi dell'art. 74 del d.lgs. 1° settembre 1993, n. 385 (TUB), per il periodo di un mese. La sospensione non comprende gli strumenti finanziari della clientela.

Dal comunicato di Banca d'Italia si apprende che gli «Organi straordinari di Banca Network Investimenti stanno definendo un piano di soluzione della crisi che, al fine di salvaguardare i diritti della clientela, contempla l'intervento della Consultinvest Sim e del gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna».

La banca conta una settantina di dipendenti e 28mila clienti. L'istituto aderisce al Fondo per la tutela dei depositi interbancari. Pertanto i depositi sono tutelati fino a 100mila euro.

www.twitter.com/vitolops

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi