Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 05 agosto 2012 alle ore 08:16.

My24


Esposto a Consob e a Banca d'Italia contro la proroga del fondo immobiliare Alpha gestito da Idea Fimit. A presentarlo sarebbero stati investitori, che si oppongono alla decisione del Cda di Idea Fimit di prorogare per 15 anni la durata di Alpha. Quest'ultimo, nato nel 2001, è stato il primo veicolo per il retail a essere quotato sul mercato di Borsa Italiana: gestito oggi da Idea Fimit, la Sgr guidata da Massimo Brunelli e nata dopo la fusione fra First Atlantic e Fimit realizzata sotto il controllo di Dea Capital (De Agostini).
L'accusa? Il fondo ha allungato la sua scadenza per altri 15 anni (fino al 27 giugno 2030 con la garanzia per la Sgr di incassare per molti anni ancora le commissioni) e lo ha fatto con tre anni di anticipo sul termine naturale fissato al 27 giugno 2015: decisione bizzarra, secondo l'esposto, perché nei prossimi tre anni – nonostante la crisi che sta vivendo l'immobiliare – le prospettive potevano migliorare.
Inoltre il fondo finora ha reso bene dal 2001 con una performance del +126%.
Così chi sperava di rivedere i propri soldi con gli interessi nel 2015, vede l'investimento bloccato fino al 2030. Senza contare che nella platea di chi ha investito in Alpha (12 mila risparmiatori) ci sarebbero anche pensionati ai quali lo strumento era stato venduto anni fa dalla ex rete di Capitalia (Banca di Roma) e costretti ora ad aspettare ben 18 anni per vedere i frutti dei loro capitali. Nell'esposto si lamenterebbe che il rinvio al 2030 è stato deciso senza avvertire i risparmiatori e si chiede di fissare un'assemblea per la modifica del regolamento, che prevede la proroga di 15 anni.
Da parte sua Idea Fimit sostiene che la decisione di esercitare la proroga, oltre che scritta nero su bianco nel regolamento del fondo approvato dalle Authority, viene adottata nell'interesse dei sottoscrittori: decisione imposta per la difficoltà riscontrata a concludere le dismissioni degli immobili, se non a forte sconto. In pratica, con l'attuale crisi, oggi si rischierebbe di cedere i palazzi a metà del prezzo.
Ma la vicenda si tinge anche di giallo: fonti vicine a Idea Fimit spiegano infatti che a metà di questa settimana sarebbe arrivata alla Sgr una lettera indirizzata in copia anche a Consob e a Banca d'Italia.
Il mittente sarebbe, a quanto pare, la Liscartan Investments, veicolo lussemburghese che in passato era sotto la guida dei fratelli Stefano e Antonio Roma. Liscartan è nota per aver effettuato investimenti nell'immobiliare e per aver rilevato nel 2009 quote del fondo Beta (sempre gestito da Idea Fimit). Un mese fa la stessa scatola lussemburghese aveva chiesto il cambio della Sgr proprio per il fondo Beta, schierandosi dunque contro Idea Fimit.
Insomma, per Idea Fimit si tratterebbe di un attacco strumentale e interessato di un soggetto già ben noto più che di un esposto di risparmiatori e pensionati inferociti. A dirimere la controversia potrebbe essere ora la Consob, visto la segnalazione è sul tavolo dell'area di esperti che seguono i fondi immobiliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi

Cerca Mutui

Richiedi on line il tuo mutuo e risparmia

powered by: mutui online

Cerca Prestiti

Richiedi on line il tuo prestito e risparmia

powered by: