Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 05 settembre 2012 alle ore 15:10.
L'ultima modifica è del 05 settembre 2012 alle ore 14:56.

My24

Il piano anti-spread messo a punto dal presidente della Bce Mario Draghi prevede acquisti illimitati di titoli di stato che verranno sterilizzati. È quanto riporta Bloomberg citando due funzionari della stessa Banca centrale europea.

I dettagli potrebbero essere resi noti domani dal presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi. Nelle ultime ore, tra le ipotesi, c'era anche quella di porre un tetto (segreto o pubblico) per delimitare la capacità di intervento sui debiti sovrani da parte dell'organisimo della Bce. Secondo l'indiscrezione dell'agenzia Bloomberg, invece, non ci sarà alcun tetto. Il piano infatti non prevede tetti ai rendimenti e sarà focalizzato sui bond governativi a breve, con scadenze fino due-tre anni.

Merkel: no ad acquisti illimitati
Dopo le indiscrezioni, la reazione tedesca non si è fatta attendere. La cancelliera Angela Merkel fa sapere che «può accettare» un piano di acquisti di titoli di Stato «temporaneo» da parte della Bce «ma non acquisti illimitati». Lo ha riferito il parlamentare della Cdu Norbert Barthle dopo una riunione a porte chiuse con la cancelliera ed altri deputati del partito. A riferirlo è sempre Bloomberg.

I dettagli tecnici del piano Draghi
Il termine sterilizzazione tecnicamente significa che la Bce vuole evitare che gli acquisti di bond abbiano un effetto inflazionistico e cioé abbiano un impatto sulla massa monetaria. Per evitare l'eccesso di liquidità l'Eurotower, come fa già nelle sue aste settimanali, dovrà abbinare agli acquisti e cioé all'immissione di liquidità delle operazioni equivalenti di drenaggio e dunque di riduzione della massa monetaria. Secondo quanto riferisce Bloomberg il via libera all'acquisto di bond avverrà domani al direttivo della Bce, con il voto contrario della Bundesbank. Tuttavia il contrasto non porterà alle dimissioni di Jens Weidmann, il numero uno della Buba. E il contrasto tra Draghi e Weidmann verterà soltanto su quanto si materializzeranno i rischi sull'acquisto di bond.

Interpellato sulla questione un portavoce della Bce si è richiamato ad una recente presa di posizione in cui l'istituzione ha affermato che è fuorviante parlare di decisioni che non sono state ancora prese.

Intanto la notizia ha già impattato sui mercati obbligazionari. I BTp
sono in progresso con il differenziale di rendimento con i Bund che scende sotto la soglia dei 410 punti (409) per la prima volta dall'inizio di maggio. L'apprezzamento dei corsi dei titoli italiani si riflette positivamente sul rendimento del decennale italiano che si riduce al 5,59 per cento. Mentre cala sotto i 500 punti base lo spread della Spagna. Il differenziale di rendimento tra i titoli iberici decennali e gli equivalenti tedeschi scende a 498 punti col tasso sui Bonos al 6,45%.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi