Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 maggio 2013 alle ore 21:57.

My24

LUGANO - La stagione delle acquisizioni non è terminata in campo bancario elvetico. Questa volta è l'Union bancaire privée (Ubp) ad annunciare un acquisto. La banca ginevrina si è infatti aggiudicata le attività di private banking internazionale di Lloyds Banking Group. Ubp ha affermato che si tratta di un passo «fondamentale nell'attuazione della strategia di volta a estendere la presenza globale e ad espandere le sue attività di private banking».

Ubp, controllata dalla famiglia de Picciotto, è una banca privata con attività centrate da sempre sulla gestione di patrimoni. Negli anni scorsi aveva già condotto in porto alcune acquisizioni, tra cui quella di Abn Amro Suisse. Ed ora si ripresenta sulla scena della campagna acquisti con questa operazione, per la quale ha usufruito della consulenza di Caurus Partners e di Millenium Associates. Ubp di fatto rileva clienti e personale del ramo del britannico Lloyds Banking Group.

Secondo il quartier generale dell'istituto di Ginevra, l'acquisizione rafforza la posizione di Ubp sia in Svizzera (dove Lloyds è da tempo presente) che su mercati chiave ad elevato potenziale di crescita, tra cui il Medio oriente e l'America latina. Una volta arrivate le necessarie autorizzazioni, le entità di Monaco e Gibilterra diventeranno parte integrante della presenza globale di Ubp. Con questa acquisizione, aumenterà di oltre 10 miliardi di franchi la massa di patrimoni gestiti da Ubp, che al 30 aprile di quest'anno era pari a 83,2 miliardi di franchi. Ubp ieri ha messo le mani avanti per quel che riguarda il capitolo dei mezzi propri ed ha affermato che continuerà a essere ben capitalizzata, con un indiceTier 1 superiore al 30%.

Ubp ha spiegato anche che le attività Lloyds acquisite completano la capacità di fornire soluzioni di gestione patrimoniale ai clienti sia privati sia istituzionali. «Questa acquisizione – ha affermato Guy de Picciotto, chief executive officer dell'Ubp - rafforza il nostro ruolo di protagonisti nel settore e conferma l'impegno nelle due attività chiave della nostra banca: il private banking internazionale e l'asset management. Vogliamo accogliere i team di Lloyds e recepire il loro know how, di cui ci avvarremo su scala ancora più vasta. A nostra volta, con la gamma di servizi di private banking e soluzioni d'investimento di cui disponiamo, offriamo ai clienti privati di Lloyds la nostra competenza come attore della gestione patrimoniale in Svizzera e nel mondo». Ora i riflettori si accendono su altre possibili acquisizioni dell'ambito del private banking con targa elvetica. Secondo una parte degli analisti delal piazza svizzera, altri acquisti da parte di altri protagonisti del settore potrebbero arrivare nella prossima fase.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi