Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 25 ottobre 2013 alle ore 06:45.

My24


MILANO
Colpo grosso per Marcolin negli Stati Uniti. Il gruppo veneto ha siglato un accordo con l'americana Hvhc per rilevare la controllata Viva International, tramite la propria sussidiaria Usa. Raddoppia così il proprio perimetro: Marcolin, infatti, conta nel 2012 circa 5,5 milioni di occhiali venduti in più di 700 modelli per un fatturato totale di 215 milioni di euro, mentre Viva sempre lo scorso anno ha registrato vendite per 140 milioni di euro con 8,5 paia di occhiali. I dettagli dell'operazione non sono noti, ma secondo indiscrezioni l'acquisizione sarebbe avvenuta agli stessi multipli pagati da Pai Partners lo scorso anno per rilevare Marcolin, pari a 9 volte l'Ebitda della società.
«L'integrazione delle due aziende, con la complementarietà delle loro forti competenze, fornirà un valore rilevante ai nostri consumatori e ai nostri marchi, dando vita a un vero e proprio player globale nella crescita che stiamo portando avanti, supportati da Pai Partners» ha dichiarato l'ad di Marcolin Giovanni Zoppas. L'annuncio dell'operazione arriva nel giorno della morte del fondatore Giovanni Marcolin, deceduto a 82 anni dopo una lunga malattia.
Fondata nel 1961, Marcolin è controllata dal 2012 dall'azionista di maggioranza Pai Partners, fondo di private equity europeo, che ha supportato l'operazione di acquisizione. Il portafoglio dei marchi in licenza comprende: Tom Ford, estesa fino al 2022; Balenciaga, fino al 2017 rinnovabile per altri 5 anni così come per DSquared2, oltre a Montblanc, Roberto Cavalli, Tod's, Swarovski, Diesel, 55DSL, Just Cavalli, Cover Girl, Kenneth Cole New York, Kenneth Cole Reaction, Timberland. Il Gruppo annovera tra i marchi propri Marcolin, National e Web. Viva International, invece, è il secondo player nel settore tra le società statunitensi, con una rete di oltre 160 agenti sul mercato Usa. Il portafoglio dei marchi in licenza comprende: Guess, Guess by Marciano, Gant, HArley Davidson e altri marchi dedicati al mercato americano.
«Questa operazione è un esempio dell'eccellenza italiana, capace di espandersi all'estero in mercati competitivi e importanti, come quello dell'eyewear statunitense» spiega Raffaele Vitale, partner di Pai Partners, aggiungendo: «L'operazione rientra nella strategia industriale di consolidamento del settore che è propria della tradizione dei nostri investimenti». Pai Partners aveva acquisito Coin in Italia nel 2005 e l'ha rivenduta nel 2011 al fondo Bc Partners, dopo una campagna di acquisizioni nel retail italiano.
L'acquisizione è soggetta alle usuali condizioni finali di closing, comprese le approvazioni di carattere antitrust nazionali e internazionali e diverrà effettiva nei prossimi mesi. Hvch è stata assistita nell'operazione da Sonenshine Partners, mentre per Marcolin gli advisors sono stati Lazard, Goldman Sachs e Mediobanca.
monica.dascenzo@ilsole24ore.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi