Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 19 novembre 2013 alle ore 16:47.

My24

1. Satoshi Nakamoto è l'inventore dei Bitcoin (potremmo tradurlo "moneta in bit", unità di misura dell'informazione digitale), che dal 2007 ottiene fama nel mondo peer-to-peer. Satoshi è un nerd (ma potrebbe essere un'identità studiata per nascondere un gruppo di persone) che ha pensato ad un sistema diverso da quello delle banche illustrando le linee guida in un paper: "Ciò che serve è un sistema di pagamento elettronico basato su prove crittografiche, invece che sulla fiducia, che consenta a soggetti consenzienti di negoziare direttamente tra loro senza la necessità di un garante terzo". Nel 2010 Nakamoto scompare nel nulla e da allora la comunità p2p si occupa della crescita e dello sviluppo di Bitcoin, la "moneta di internet".

2. Bitcoin è una file criptato che permette di effettuare pagamenti online direttamente da un soggetto ad un altro senza passare attraverso un istituto finanziario. Le firme digitali permettono una tracciabilità dell'utente. La possibilità di utilizzare la stessa moneta per due spese diverse non esiste poiché manca il terzo garante: si propone così una soluzione al problema della doppia spesa. Ci sono 12 milioni di Bitcoin in circolazione, secondo Bitcoincharts.

3. A gennaio 2009 è stato creato Bitcoin, avviando la blockchain ovvero ogni dieci minuti circa vengono calcolate le transazioni e rilasciato il blocco premio. Infatti, la blockchain è la catena delle transazioni di bitcoin da cui è possibile tracciare lo storico delle transazioni effettuate.

4. Berlino è la città che ha più pub e negozi in cui è possibile pagare in bitcoin.

5. A luglio 2011 il numero uno di Google Eric Schmidt incontra il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, per discutere sui bitcoin e contrassegnare in maniera univoca i contenuti della moneta. Assange chiede a Schmidt se conosce i bitcoin ricevendo una risposta negativa. L'hacker spiega a Schmidt che bitcoin esce fuori dai cypherpunks (attivisti che attraverso la crittografia auspicano il cambiamento politico e sociale) e che si tratta di una "moneta senza stato" con qualche imperfezione ma che le sue innovazioni eccedono i problemi.

6. Il 31 dicembre 2012 bitcoin vale 13 dollari http://www.bitcoinquotidiano.com. Ieri il valore ha sfondato quota 600 dollari. La volatilità intraday della moneta virtuale, che sfugge al controllo delle banche centrali, è elevatissima.

7. Ventuno milioni di bitcoin è il numero più alto di bitcoin che potrà essere in circolazione nel 2140: bitcoin dimezza la quantità di moneta rilasciata in rete dai minatori (coloro che utilizzano il pc per partecipare ai calcoli ed essere pagati in proporzione a questi) ogni 4 anni (poco meno in realtà) e nel 2040 il blocco premio sarà così piccolo (0.19 bitcoin) che i minatori saranno ripagati di più dai costi di transazione (i costi di transazione standard sono 0.0001 bitcoin) che dal blocco premio. E nel 2140 si fermerà la creazione di nuove monete.

8. Toronto è la città in cui si è svolta la prima conferenza sui Bitcoin. Le successive conferenze si sono tenute a: Praga, Londra, Amsterdam e New York. Gavin Andresen, sviluppatore numero uno del team bitcoin, in sede di conferenza affermò che le monete bit sono rare e difficili da creare e le paragonò a gigantesche pietre forate che un antico popolo polinesiano utilizzava come moneta.

9. Amazon Coin è la corporazione che nel 2013 ha creato la moneta elettronica cioè la moneta cosiddetta amazon coin con cui pagano anche i creatori di applicazioni per sistema android e in questo caso si può comprare come se fosse una ricarica telefonica

10. Nel 2010 in Florida 2 pizze maxi e due drink costavano 10.000 bitcoin equivalenti, all'epoca, a 40 dollari mentre oggi, con un valore di bitcoin pari a 560 dollari, si spenderà sempre in Florida per 2 pizze maxi e due drink una cifra pari a 7 centesimi di bitcoin (40 dollari).

http://www.bitcoinquotidiano.com/

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi