Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 30 settembre 2014 alle ore 10:25.

My24

Nell’ultimo mese si è parlato solo, o quasi, dell’Ipo Alibaba. E a ragione considerato che il gruppo ha raccolto negli stati Uniti la cifra record di 25 miliardi di dollari. Ma anche escludendo l’Ipo monstre del colosso cinese, il terzo trimestre dell’anno in corso è il migliore dal lontano 2010 come debutti in Borsa. Dal più grande produttore mondiale di carne di maiale Wh Group alla società di ecommerce tedesca Zalando, la Borsa sta esercitando una particolare attrazione anche se non tutti riescono poi a raggiungere i risultati sperati.

E proprio l’azienda tedesca si appresta ora a sfidare la sorte di un mercato affossato ieri dalle tensioni di Hong Kong. Zalando ha annunciato che debutterà a 21,5 euro per azione,nel range indicato inizialmente tra 18 e 22,5 euro, pari ad una valorizzazione di 4,9 miliardi di euro. Se l’opzione di over-allotment sarà esercitata in pieno, saranno emesse 28.147.656 nuove azioni, pari all’11,3% del capitale sociale, per un valore di 605 milioni di euro. Le azioni Zalando debutteranno sul mercato Prime Standard di Francoforte domani, primo ottobre.

La società, presente il 15 Paesi e guidata da un gruppo di trentenni, ha annunciato ad inizio settembre, dopo settimane di indiscrezioni, la quotazione delle azioni sul mercato regolamentato (Prime Standard) della Borsa di Francoforte. Le azioni, precisa una nota, possono essere acquistate da ieri in Germania e Lussemburgo anche da investitori privati, mentre negli Stati Uniti la vendita è rivolta solo agli istituzionali. Attualmente nel capitale della società, nata sei anni fa, i maggiori azionisti sono Investment AB Kinnevik al 36%, Global Founders al 17%, Dst Europe all'8% e Holtzbrinck Ventures per un altro 8%.

Con l’operazione Zalando e la gemella Ipo di Rocket Internet in arrivo sempre in Germania, Oliver Samwer e i suoi due fratelli Marc e Alexander si apprestano a diventare miliardari. I tre fratelli, entrati in affari molto giovani, con la loro Global Founders Fund, controllano il 52,3% di Rocket e detengono anche una partecipazione del 17% di Zalando, società che hanno contribuito a lanciare nel 2008. Con la quotazione in Borsa delle due società, i tre fratelli puntano a creare un grande polo dell'e-commerce, sui modelli, molto più grandi, di Amazon e, appunto, Alibaba.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi