Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 agosto 2015 alle ore 06:38.

My24

Il Gruppo Erg entra nel mercato idroelettrico italiano, rilevando da Eon Italia le centrali del cosiddetto Polo di Terni. Con un’acquisizione da 950 milioni di euro il gruppo ligure si aggiudica così un impianto idroelettrico dislocato tra Umbria, Marche e Lazio con 16 centrali, 7 dighe, 3 serbatoi e una stazione di pompaggio. Totale: 527 megawatt di energia elettrica. «L’ingresso nel settore idroelettrico aggiunge al nostro portafoglio un’ulteriore fonte di produzione di energia elettrica», spiega il vicepresidente esecutivo Alessandro Garrone.

L’investimento, per il gruppo Erg, è consistente. I 950 milioni di euro pagati a Eon per rilevare il Polo idroelettrico di Terni arrivano per 700 milioni da un finanziamento (corporate acquisition loan) erogato da un pool di banche e per i restanti 250 milioni da disponibilità liquide della stessa società. «Lo sforzo è consistente, ma siamo sicuri che il debito sarà riassorbito dalla generazione di cassa dello stesso impianto idroelettrico», assicura Garrone.

Commenta la notizia

Listino azionario italia

Principali Indici

Shopping24

Dai nostri archivi