Finanza & Mercati

Denaro su CreVal e Unipol, ipotesi alleanza a tre con Bper

  • Abbonati
  • Accedi
banche in fermento

Denaro su CreVal e Unipol, ipotesi alleanza a tre con Bper

Andamento titoli
Vedi altro

Acquisti su Credito Valtellinese e Unipol in Borsa sull'ipotesi della nascita di un gruppo bancario derivante dall'aggregazione tra CreVal e Banco Popolare dell'Emilia Romagna oltre che dal conferimento delle attività bancarie di Unipol. Salgono sia il titolo dell'istituto valtellinese sia quello della holding bolognese dello 0,8%, mentre è debole invece Bper. Secondo indiscrezioni di stampa una volta completato l'iter per rilevare CariFerrara, la quarta delle good banks salvate a fine 2015 mediante il Fondo di risoluzione, l'istituto modenese guidato da Alessandro Vandelli potrebbe concentrarsi su un progetto più ampio accelerando il dialogo con CreVal che nei giorni scorsi ha iniziato a valutare le proprie opzioni strategiche affiancata dagli advisor Equita e Mediobanca. Nella partita potrebbe rientrare anche Unipol Banca vista la dichiarata intenzione del gruppo bolognese (che ha il 5% di Bper) di inserire le proprie attività bancarie nel quadro del consolidamento del settore.


Una eventuale aggregazione a tre è giudicata positivamente dagli analisti per quanto riguarda Creval, che potrebbe ottenere una valutazione a premio rispetto alle quotazioni attuali, e per Unipol che risolverebbe così il tema Unipol Banca viste le criticità del suo asset bancario. Secondo Equita, l'operazione potrebbe configurarsi come una fusione tra Creval e Bper a cui si aggiungerebbe un conferimento successivo di Unipol Banca: l'aggregazione potrebbe anche rendere necessario un aumento di capitale vicino al miliardo di euro, sempre secondo la sim.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata