Finanza & Mercati

Sale lo spread tra Btp e Bund

  • Abbonati
  • Accedi
mercati

Sale lo spread tra Btp e Bund

Un avvio di giornata in rialzo per lo spread tra il Btp e il Bund che segna quota 208 punti a fronte dei 203 punti registrati ieri sera. Ora il rendimento del titolo decennale italiano si attesta attorno al 2,33%.

Secondo le prime interpretazioni la lieve ascesa potrebbe essere in parte imputabile alle più recenti tensione politiche dopo il voto al Senato di ieri dove non ha retto il patto di maggioranza. Con voto segreto è stato infatti eletto alla presidenza della commissione Affari costituzionali Salvatore Torrisi, di Ap, invece del candidato Pd Giorgio Pagliari. La reazione di Matteo Renzi e dei parlamentari a lui vicini è stata immediata : «È un accordo della conservazione tra M5S e FI, Mdp e Ap per non cambiare la legge elettorale».

Più in generale, va tuttavia segnalato che la dinamica dello spread sul Bund nell’ultimo mese pone l’Italia in una posizione assai differente rispetto agli altri paesi. È infatti l’unico differenziale che ha mostrato una tendenza alla crescita. Sia nel grafico a tre mesi che in quello a un mese il valore del rendimento si attesta oltre la media. Spagna, Portogallo e la stessa Grecia sono invece sotto la media. La Spagna, per esempio, sul decennale, guardando i dati a un mese, ha registrato un rendimento minimo a 1,58% e un massimo a 1,87% mentre ora viaggia attorno a 1,59%. Diversamente l’Italia, ha toccato un rendimentominimo a 2,11% e un massimo a 2,35% e al momento tratta oltre 2,3%.

© Riproduzione riservata