Finanza & Mercati

Fca, utili record nel primo trimestre (+11%). Il titolo…

  • Abbonati
  • Accedi
AUTO

Fca, utili record nel primo trimestre (+11%). Il titolo vola in Borsa

Andamento titoli
Vedi altro

Fiat Chrysler Automobiles(Fca) ha chiuso il primo trimestre del 2017 con un utile operativo (Ebit adjusted) al livello record di 1,535 miliardi di euro (+11% rispetto agli 1,379 miliardi dello stesso periodo 2016) su un fatturato di 27,7 miliardi (+4%). Le consegne complessive di autoveicoli sono in linea con il 2016 (+1% a 1,145 milioni). L’utile netto del gruppo è stato di 641 milioni rispetto ai 478 del 2016. Il debito netto industriale è salito a 5,1 miliardi di euro dai 4,6 di fine dicembre. A trainare il miglioramento dei conti sono stati il buon andamento in Europa e la Maserati, mentre il Nordamerica ha segnato ricavi e utili al livello dell’anno precedente. Il titolo Fca, che era già in rialzo a Piazza Affari prima dell’annuncio, è arrivato a guadagnare il 5,3% a 10,22 euro ed è stato sospeso in asta di volatilità.

Bene il mercato europeo
I ricavi in Europa sono cresciuti del 12% a 5,6 miliardi, con un utile operativo quasi raddoppiato da 96 a 178 milioni e un margine al 3,2%. La Maserati ha registrato un fatturato di 949 milioni, quasi il doppio dei 508 dello stesso trimestre 2016, grazie all’effetto positivo del Suv Levante; l’utile balza da 16 a 107 milioni (sia i ricavi che i profitti restano però nettamente sotto al dato dell’ultimo trimestre 2016). Ricavi stabili in Nordamerica a 17,1 miliardi (-4% a parità di tassi di cambio) con un calo del 6% delle consegne; l’Ebit cresce del l’1% grazie all’effetto valute (-3% senza di esso). «Il primo trimestre dimostra la capacità di Fca di aumentare la redditività nel Nafta grazie al miglioramento del mix, anche con volumi più bassi e in un mercato più competitivo» scrivono gli analisti di Evercore Isi. In rosso l’America Latina (perdita di 20 milioni contro un utile di 11), mentre aumentano i profitti in Asia (da 12 a 21 milioni).

Confermati i target per l’intero anno
I conti trimestrali di Fca sono stati approvati a Londra dal consiglio d’amministrazione presieduto da John Elkann. L’amministratore delegato Sergio Marchionne aveva avvisato nelle scorse settimane che il primo trimestre 2017 sarebbe stato «il più difficile dell’anno», ma visti i risultati il gruppo ha confermato gli obiettivi per l’intero 2017: ricavi netti fra i 115 e i 120 miliardi di euro, Ebit adjusted superiore ai 7 miliardi, utile netto oltre quota 3 miliardi e debito netto industriale al di sotto dei 2,5 miliardi. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, «i flussi di cassa operativi - al netto degli investimenti - sono migliorati di 353 milioni rispetto al primo trimestre del 2016»; gli oneri finanziari si sono ridotti di 76 milioni di euro a 436 milioni, in gran parte grazie al taglio del debito lordo.

Per Alfa Romeo e Maserati obiettivo 230mila unità nel 2017
Per quanto riguarda i volumi di vendita, Fca ha confermato il target di «oltre 2 milioni di unità nel 2018» per il marchio Jeep, mentre l’ambizione dei marchi premium Alfa Romeo e Maserati è di arrivare - grazie a Giulia, Stelvio e Levante - a 230mila unità già quest’anno, oltre il doppio rispetto ai volumi del 2016.

© Riproduzione riservata