Finanza & Mercati

Italgas vola in Borsa, piacciono cedole e crescita del nuovo piano

  • Abbonati
  • Accedi
energia

Italgas vola in Borsa, piacciono cedole e crescita del nuovo piano

Andamento titoli
Vedi altro

Un piano industriale con target oltre le stime di mercato, un titolo che nonostante il recente rally resta sottovalutato rispetto al settore e una politica di dividendi generosa e che potrebbe restare tale anche oltre il 2019. Sono questi, in sintesi, i principali punti evidenziati dai broker il giorno dopo la pubblicazione del piano industriale al 2023 di Italgas, che anche grazie alle promozioni degli analisi in Borsa è arrivato a guadagnare il 3%, aggiornando i massimi storici oltre quota 4,8 euro. La società, va ricordato, è sbarcata a Piazza Affari lo scorso novembre, uscendo dal perimetro di controllo di Snam Rete Gas.

I numeri del piano oltre le stime di Equita

Equita, per esempio, sottolinea come il piano di investimenti da 3 miliardi è «organico è visibile (superiore ai 2,7 miliardi attesi), mentre i 2 miliardi legati alle gare per le concessioni (contro stime di 1,7 miliardi) dipendono dall'avvio delle gare». Ciò a fronte di un incremento annuo dei ricavi del 4,5% annuo e di un Ebitda margin atteso al 70% con una crescita annua del mol pari al 6%, anch'essa leggermente superiore alle stime di Equita (5%). «Sono tutte indicazioni positive che ci porteranno ad alzare le stime», sottolinea il broker che fa anche notare come il titolo è stato il migliore del settore (+30% da inizio anno contro il +10% di Snam e il +20% di Terna), ma ha ancora un P/E non elevato pari a 13 volte «grazie al leverage elevato ed al basso costo del debito». Positivi praticamente tutti i broker: Mediobanca ha un overweight con target price a 5 euro, Banca Imi un add con prezzo obiettivo a 5,3 euro e Kepler Chevreux un buy con target price a 5,1 euro.

Per Main First ricchi dividendi anche dopo il 2019

Anche per la tedesca MainFirst il rating è outperform con prezzo obiettivo a 5,15 euro: si evidenziano i miglioramenti rispetto al precedente piano sia in termine di taglio dei costi (-15% l'anno) sia in termini di crescita organica della Rab. «Aumenta anche la visibilità sulla creazione di valore, che si amplierà grazie alle gare sugli ambiti gas. - fa notare MainFirst - Inoltre, è migliorata la dividend policy e ci aspettiamo che la crescita annua delle cedole del 4% sia sostenibile anche oltre il 2019, anno fino al quale è stata garantita dal management». Quella di Italgas, chiarisce il broker, è una storia di creazione di valore a basso rischio con una crescita interessante per la remunerazione dei soci.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata