Finanza & Mercati

Falck vola spinta dal rialzo dei target nel piano al 2021

  • Abbonati
  • Accedi
Energia

Falck vola spinta dal rialzo dei target nel piano al 2021

Andamento titoli
Vedi altro

Rivisti al rialzo i target del piano industriale al 2021 di Falck Renewables, che si concentrerà sul solare e sul fotovoltaico puntando a deconsolidare gli asset ritenuti non core, come quello del trattamento rifiuti rappresentato dalla controllata Esposito Servizi Ecologici, come ha spiegato l'a.d. Toni Volpe nel corso dell'incontro con gli analisti finanziari. Il titolo in Borsa ha subito reagito al rialzo macinando progressi, per portarsi intorno a 1,54 euro, in progresso di oltre il 6%. Secondo il piano industriale precedente Falck stimava di raggiungere a fine piano 1.303 megawatt che, grazie alle recenti acquisizioni, è stato rivisto all'insù a 1.375 MW, con un aumento del 5,5% del target al 2021. L'ebitda, previsto precedentemente a 201 milioni di euro, ora è stato elevato a 208 milioni, con un cagr (aumento medio annuo) 2018-2021 atteso del 12%. Confermata la politica dei dividendi con una crescita della cedola annuale dell'8,5% per azione fino al 2019 da pagarsi nel 2020. La società di Sesto San Giovanni punta ad espandersi ulteriormente nel core business e a crescere su progetti come quello in in Usa (North Carolina) con una produzione attesa di 150 Gwh/anno, in Norvegia (wind) e in Svezia (wind), dove l'avvio dell'operatività è prevista rispettivamente nel 2019-20 e nel 2020.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata