Finanza & Mercati

Shale oil vicino alla crescita zero, ma dall’Opec dovrebbe arrivare…

  • Abbonati
  • Accedi
energia

Shale oil vicino alla crescita zero, ma dall’Opec dovrebbe arrivare più petrolio

petrolio

VIENNA - La produzione di petrolio negli Stati Uniti sta frenando e nell’area di Permian, che ha trainato finora la corsa dello shale oil, la crescita fra 3-4 mesi si fermerà del tutto, perché sarà raggiunto il limite di portata degli oleodotti: un problema che potrebbe spingere il prezzo del barile oltre 100 dollari se l’Opec non «farà qualcosa». L’avvertimento è di Scott Sheffield, ceo di...

Hai raggiunto il limite di articoli in libera lettura questo mese

Registrati

per continuare a leggere e non perdere gli articoli più interessanti selezionati per te.

Già registrato?
Accedi