Finanza & Mercati

Credem e Reale Mutua rinnovano l’alleanza di bancassicurazione

  • Abbonati
  • Accedi
partnership

Credem e Reale Mutua rinnovano l’alleanza di bancassicurazione

Credem e Reale Mutua rinnovano l’accordo di partnership in Credemassicurazioni, compagnia di assicurazioni attiva nel ramo danni. A distanza di 10 anni dalla sottoscrizione del primo accordo di collaborazione, l’istituto bancario emiliano e il gruppo assicurativo torinese proseguono nel percorso intrapreso e si accordano per altri dieci anni (5 rinnovabili di altri 5) di collaborazione comune.

La joint-venture Credemassicurazioni, partecipata in maniera paritetica dai due gruppi, è cresciuta nel corso degli anni fino a raggiungere 35,8 milioni di euro di premi emessi nel 2017, con un incremento del 12% sull’anno precedente, e oltre 300 mila polizze in essere. Lo scorso anno l’utile netto ha toccato i 7,1 milioni di euro, con un balzo del 35% (generato almeno in parte dalle voci straordinarie legate alla liberazione delle riserve legate al run-off del settore auto).

Ora il piano di sviluppo prevede un ulteriore ampliamento del giro d’affari. Al 2020, secondo quanto raccolto dal Sole 24Ore, l’asticella dei premi è fissata attorno ai 50 milioni, con 250mila polizze in più, ma è possibile che i target possano essere anticipati già al prossimo anno. Analogamente, anche l’utile è visto in crescita, con un obiettivo fissato ai 7,5 milioni al netto di componenti one-off.

Il rinnovo dell’accordo, uno dei più longevi in Italia sulla bancassurance, permette a entrambi i soggetti di allargare il proprio business. Da una parte Reale Mutua conferma la propria presenza nel canale distributivo bancario con un partner di rilievo: Credem oggi conta oltre 1,2 milioni di clienti e si sviluppa su una rete formata da 682 tra filiali, centri imprese e negozi finanziari, 815 consulenti finanziari, 202 subagenti finanziari e 98 agenti finanziari specializzati nella cessione del quinto. Numeri che rendono il gruppo una piattaforma di prim’ordine per la distribuzione di prodotti assicurativi. D’altra parte, Credem continua a sviluppare l’offerta di prodotti dei rami danni con il supporto di un player primario specializzato nel settore della protection. L’intesa non riguarda il perimetro di Credemvita, compagnia al 100% di Credem, attiva nel comparto vita e previdenziale.

Nei prossimi anni, la joint-venture – che vede Francesco Germini nel ruolo di nuovo dg, ruolo che affianca anche a quello di nuovo dg di Credemvita – c’è l’ampliamento della gamma di prodotti assicurativi ed assistenziali. Allo studio l’offerta di prodotti nel comparto salute e nel segmento della protezione da eventi catastrofali. Per Luca Filippone, Direttore Generale di Reale Mutua, ci sono «interessanti potenziali di crescita» in un accordo che è stato raggiunto in «un ottimo clima di collaborazione tra le parti e in piena continuità con quello precedente». Soddisfatto anche il direttore generale di Credem, Nazzareno Gregori, secondo cui la partnership «continuerà a portare un importante valore aggiunto all’interno della nostra offerta di servizi per la protezione della persona e dei beni, sia dei privati sia delle aziende».

© Riproduzione riservata