Finanza & Mercati

ArcelorMittal: +31,5% l’utile nel semestre a 3,1…

  • Abbonati
  • Accedi
Aditya Mittal: «Ottimisti su ilva»

ArcelorMittal: +31,5% l’utile nel semestre a 3,1 miliardi

Il gruppo mondiale dell'acciaio ArcelorMittal, in corsa per rilevare l'Ilva, ha chiuso il secondo trimestre con un balzo dell'utile, spinto da condizioni di mercato favorevoli con alti prezzi e sforzi di produttività e guarda a prospettive “incoraggianti” per la seconda metà dell'anno. L'utile netto del secondo trimestre ha raggiunto 1,9 miliardi di dollari, in crescita del 56,4% su base annua e nel semestre ha raggiunto 3,1 miliardi con un progresso del 31,5 per cento.

Le vendite trimestrali sono state pari a 20 miliardi di dollari, in crescita del 16% su base annua, trainate principalmente dai maggiori prezzi di vendita dell'acciaio, ma anche da maggiori spedizioni di acciaio e minerale di ferro ai prezzi di mercato. L'utile operativo del trimestre si è attestato a 2,4 miliardi e nel semestre a 3,9 miliardi (+32,5%); l'ebitda a 3,1 miliardi nel trimestre (+22,3%) e 5,6 miliardi nel semestre (+28,6%). In calo il debito e la società assicura che e' impegnata ad aumentare il ritorno agli azionisti quando saranno raggiunti i target di debito.

Su Ilva «rimaniamo ottimisti» e «prevediamo che si arrivi al closing a metà settembre». Lo ha detto Aditya Mittal, presidente e cfo di ArcelorMittal, rispondendo a una domanda durante la conference call sui risultati trimestrali. «Abbiamo presentato un piano importante, sia dal punto di vista ambientale che da quello dell'impatto sociale. Riteniamo di essere il partner giusto per il rilancio di Ilva», ha aggiunto.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

© Riproduzione riservata