Finanza & Mercati

Brexit, JpMorgan potenzia il wealth management in Lussemburgo

  • Abbonati
  • Accedi
il trsaferimento

Brexit, JpMorgan potenzia il wealth management in Lussemburgo

JP Morgan ha annunciato piani di ristrutturazione con i quali la banca di Jamie Dimon creerà attività “significative” di Wealth Management (gestione patrimoniale) in Lussemburgo. Stando a quanto spiegato dal gruppo, Jpm propone la fusione della londinese JP Morgan International Bank Limited (JPMIB) con la lussemburghese JP Morgan Bank Luxembourg SA (JPMBL).

Così facendo la banca intende fornire sostegno ai clienti le cui attività si svolgono nello spazio economico europeo in vista dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. A fusione avvenuta, cosa che richiede il via libera delle autorità competenti, tutti gli asset e gli oneri di JPMIB saranno trasferiti in JPMBL (attualmente supervisionata dalla Banca centrale europea) e JPMIB sarà dissolta. La banca americana si aspetta che la fusione sia completata all'inizio del 2019.

Il titolo Jpm in apertura scivola dello 0,3%; dall'inizio dell'anno ha guadagnato il 6,3% contro il +1,4% del settore finanziario misurato dall'Etf SPDR Financial Select Sector.

Intervenendo alla Camera dei comuni, il vice presidente per l’investment banking Mark Garvin ha dichiarato che la banca sta procedendo nei piani di trasferimento di alcune attività dal Regno Unito al continente europeo in vista di Brexit. Dei 16mila impieghi attualmente presenti in Gran Bretagna, JpMorgan ne potrebbe spostare fino a 4mila, a seconda degli scenari che si manifesteranno nei prossimi mesi nei negoziati tra Londra e Bruxelles.

© Riproduzione riservata