Finanza & Mercati

Tesla, James Murdoch in pole per succedere a Musk come presidente

  • Abbonati
  • Accedi
cambio al vertice

Tesla, James Murdoch in pole per succedere a Musk come presidente

James Murdoch  - Imagoeconomica
James Murdoch - Imagoeconomica

James Murdoch, ceo della 21st Century Fox, è il favorito per sostituire Elon Musk come presidente di Tesla. Lo riporta il Financial Times citando alcune fonti. Tesla deve sostituire Musk alla presidenza entro la metà di ottobre, come previsto - oltre a una sanzione di 40 milioni di dollari - dal patteggiamento fra il miliardario e la Sec, dopo l’azione legale avviata con l'accusa di «frode e dichiarazioni false e fuorvianti agli investitori». Musk resta amministratore delegato.

Tutto parte dal famoso tweet con il quale il 7 agosto Musk, senza preavviso agli azionisti e nessuna comunicazione alle autorità, annunciò l'intenzione di delistare Tesla coinvolgendo nell’operazione il fondo sovrano saudita Pif e vantando che il funding era certo, a 420 dollari ad azione. Prezzo calcolato con un premio del 20% rispetto alle quotazioni di quei giorni. Il valore delle azioni Tesla da allora è sceso attorno a quota 260 dollari. Musk ha messo da parte frettolosamente il piano di delisting, travolto dalle polemiche e dal crollo dei corsi azionari.

Diversi top manager hanno lasciato la società. Il titolo Tesla ha perso il 30% in un mese e mezzo con una perdita di market cap di 20 miliardi di dollari (da 65 miliardi di dollari ai circa 44 attuali).

© Riproduzione riservata