Finanza & Mercati

Energia, la più grande microrete mondiale con Engie Eps nella…

  • Abbonati
  • Accedi
il progetto in micronesia

Energia, la più grande microrete mondiale con Engie Eps nella Repubblica di Palau

La più grande microrete al mondo e lo stato dell’arte della tecnologia in fatto di energia rinnovabile. Con un tocco di esotismo e grazie a un’azienda oggi quotata a Parigi che è un ex spin off del Politecnico di Torino e di Milano. Succede in Micronesia, nella Repubblica di Palau, che ha annunciatola firma di un accordo per l'acquisto di energia (Power Purchase Agreement) con Engie Eps, leader tecnologico mondiale in microreti ed accumulo di energia.

Successivamente all'Accordo di Parigi sul clima, Palau si è impegnata a raggiungere l'obiettivo del 45% di energia da fonti rinnovabili entro il 2025 e la riduzione del 22% delle emissioni del settore energetico rispetto al 2005. La partnership con Engie Eps in questo progetto simbolo consentirà alla Repubblica di Palau di raggiungere i propri obiettivi energetici oltre cinque anni prima di quanto previsto. Il progetto, nel dettaglio, vedrà il lancio di Armonia, la più grande microrete al mondo, che consiste di un sistema solare dispacciabile da 35 MW di energia rinnovabile e 45 MWh di accumulo, combinato con l'attuale produzione a diesel per trasformare la rete di Palau in un sistema smart, integrato con oltre 100 MW di potenza installata. Si stima che l'energia rinnovabile prodotta da fonte solare coprirà oltre il 45% della domanda energetica complessiva di Palau.

Con la firma di questo accordo la piccola repubblica micronesiana - 466 km quadrati, 340 isole, 21mila abitanti - si garantirà 30 anni di energia pulita ad un prezzo competitivo e fissato che consentirà la sostituzione di gran parte dell'attuale generazione a diesel. Il progetto ridurrà drasticamente le emissioni di CO2 e comporterà risparmi sostanziali nella bolletta energetica complessiva

«Questa microrete da 100 MW non è solo uno dei più grandi progetti solari al mondo, ma una vetrina per l'intero settore energetico globale», ha commentato Carlalberto Guglielminotti, ad e dg di Engie Eps. «L'accesso universale, economico ed affidabile all'energia pulita sarà realtà a Palau in pochi mesi ed abbiamo l'ambizione e l'impegno di replicare questo modello in tutto il mondo grazie alla portata globale di Engie», ha aggiunto Paul Maguire, presidente e ad di Engie Asia Pacifico.

Eps, quotata a Parigi dal 2015 (il titolo ha guadagnato oggi il 5%, portando la capitalizzazione a quasi 160 milioni), è stata acquisita a marzo da Engie (colosso francese dell’energia e delle acque, ex GDF Suez, 65 miliardi di euro di fatturato nel 2017) ed è specializzata in soluzioni di accumulo di energia e microreti che permettono di trasformare le fonti rinnovabili intermittenti in una vera e propria fonte di energia stabile. Al 30 settembre 2018 Engie Eps ha installato e ha in gestione microreti e sistemi di stoccaggio di energia che forniscono energia ad oltre 165.000 clienti ogni giorno per una capacità totale di 77MWh di sistemi in 23 paesi in tutto il mondo, tra cui Europa, America Latina, Asia e Africa.

© Riproduzione riservata