Finanza & Mercati

Mediobanca, per l’Antitrust non esercita più il «controllo…

  • Abbonati
  • Accedi
L’ultimo bollettino dell’aGCM

Mediobanca, per l’Antitrust non esercita più il «controllo di fatto su Generali»

La revoca delle misure Antitrust previste nei confronti di Mediobanca – stabilite al tempo della complessa operazione che ha portato Unipol ad acquisire la galassia assicurativa Fondiaria Sai – dimostra che non c'è più «il controllo di fatto» di Piazzetta Cuccia «su Generali». Lo si desume dal testo dell'ultimo bollettino con cui l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha accolto la richiesta di revoca, presentata da Mediobanca lo scorso 23 maggio, dei vincoli legati all'operazione FonSai stabiliti nel giugno 2012.

Tra questi, infatti, c'era il divieto di acquistare – sino a quando permarrà il controllo di fatto di Mediobanca su Generali – partecipazioni azionarie in Finsoe, Unipol o altre società del gruppo assicurativo bolognese. Un paletto ora revocato dal Garante della concorrenza e del mercato in virtù del mutato scenario a livello societario: «L'Autorità – si legge – aveva imposto tali misure sul duplice presupposto che vi fosse un controllo esclusivo di fatto di Mediobanca su Generali e a causa dei legami stabili, di natura quasi strutturale, esistenti tra Mediobanca ed il costituendo gruppo Unipol/SaiFondiaria, ritenendo che tale situazione comportasse il rischio che potessero instaurarsi forme di coordinamento tra Unipol e Generali, in ragione dei legami esistenti tra i due diversi gruppi per il tramite di Mediobanca».

Oggi, invece, «appaiono essere venuti sostanzialmente meno i legami societari, personali e creditizi che, direttamente o per il tramite di Mediobanca, avrebbero potuto ingenerare il rischio che si instaurassero collegamenti di tipo stabile e quasi strutturale tra Ugf e Generali». Dopo una lunga analisi della governance di Generali, con tanto di richieste di informazioni agli attuali azionisti, Antitrust mette nero su bianco come «non si riscontrino legami diretti tra Ugf e Generali, né alcun tipo di collegamento indiretto tra le stesse in ragione del fatto che, da un lato, Unicredit non controlla più Mediobanca e, dall'altro, non sussistono legami azionari incrociati tra Unicredit e Ugf».

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

© Riproduzione riservata