Finanza & Mercati

Frena la crescita in area Ocse: Pil +0,5% nel terzo trimestre

  • Abbonati
  • Accedi
Italia ferma, Giappone e Germania negative

Frena la crescita in area Ocse: Pil +0,5% nel terzo trimestre

Rallenta la crescita dell'area Ocse, che riunisce i 36 Paesi più industrializzati, nel terzo trimestre: l’incremento del Pil si è fermato allo 0,5%, contro +0,7% registrato nei tre mesi precedenti. Tra i Paesi del G7, il Pil ha accusato una contrazione in Giappone (-0,3% da +0,8%) e in Germania (-0,2% da +0,5%). Crescita in lieve rallentamento negli Usa (+0,9% da +1%). Immobile l'Italia (0,0% da 0,2%). In accelerazione Regno Unito (+0,6% da +0,4%) e Francia (0,4% da +0,2%). In frenata, nell'insieme, sia la Ue (+0,3% da +0,5%), sia la zona euro (+0,2% da +0,4%).

Su basa annua, la crescita dell'area Ocse continua a rallentare, con +2,4% nel terzo trimestre da +2,5% nel precedente, 2,6% nei primi tre mesi del 2018, 2,7% nel quarto trimestre 2017 e 2,8% nel terzo. Il G7 rallenta ne tre mesi a settembre a +2% (da 2,1%) e l'area euro all'1,7% (da 2,2%). Tra i maggiori Paesi, la crescita più forte su base annua è appannaggio degli Usa (+3% da +2,9% nel secondo trimestre) e la più lenta è del Giappone (+0,4% da +1,4%). Penultima l'Italia con +0,8% da +1,2% nel secondo trimestre, ma è netta la frenata anche della Germania (+1,2% da +1,9%). La Francia segna +1,5% da +1,7%.

© Riproduzione riservata