Finanza & Mercati

Borse in rosso con il caos Brexit, Piazza Affari ai minimi da 2 anni

  • Abbonati
  • Accedi
Servizio |la giornata dei mercati

Borse in rosso con il caos Brexit, Piazza Affari ai minimi da 2 anni

Andamento titoli
Vedi altro

L'Europa chiude in profondo rosso una seduta su cui pesano le incertezze sul negoziato Usa-Cina, il caos legato alla votazione del Parlamento britannico sulla Brexit (rinviata ufficialmente dal premier Theresa May) e l'avvio pesante di Wall Street, dove il Dow Jones cede quasi il 2%. A Piazza Affari, dove lo spread chiude comunque in leggero calo a 286 punti base, l'Ftse Mib archivia la seduta a -1,77% ai minimi da due anni (un passivo di oltre il 15% da inizio anno); male anche tutte le altre piazze continentali mentre Londra limita le perdite grazie al forte calo della sterlina. Piazza Affari è stata penalizzata soprattutto dai ribassi di Mediaset (-5,1% sul downgrade di Jp Morgan), Fiat Chrysler Automobiles (-3,1% in linea con il settore auto europeo) e del comparto della moda con Moncler che cede oltre il 5%. Giù anche i petroliferi, a partire da Saipem (-4,5%) che scontano la nuova flessione del greggio dopo il balzo di venerdì scorso: oggi il Wti cede l'1,2% sotto 52 dollari al barile. A Milano, resistono vicino alla parità soltanto Recordati(-0,6%) e le utility con Snam Rete Gas e Terna. Fuori dal listino principale brilla Astaldi (+23%) in quella che è una settimana cruciale per il futuro del gruppo di costruzioni con il possibile deposito del piano per il concordato preventivo in Tribunale, anche in relazione alle possibili offerte di Salini Impregilo e dei giapponesi di Ihi. Sul mercato valutario, l'euro/dollaro cala a 1,136 (da 1,14) e l'euro/yen a 128,3. Dollaro/yen a 112,8. Sterlina sopra 0,90 per un euro e a 1,2666 dollari.

Salgono le tensioni a livello globale
«Questi ultimi giorni dell’anno appaiono infatti ancora carichi di tensioni su vari fronti. - è la fotografia scattata da Mps Capital Services - L’arresto di Lady Huawei è stato visto come una minaccia al buon esito delle trattative commerciali in corso. A questo, si sono aggiunte le dichiarazioni nel fine settimana del rappresentante del commercio USA, secondo il quale difficilmente si arriverà al primo marzo con un accordo che, se non raggiunto, farà scattare nuovi dazi. Allo stesso tempo resta aperta la questione italiana con il primo ministro che in questi giorni presenterà una controproposta all’UE. Clima teso anche in Gran Bretagna e in Francia dove stasera il presidente Macron presenterà la sua offerta ai gilet gialli».

Mediaset la peggiore colpita da JpMorgan, giù anche Fiat Chrysler
A Piazza Affari spicca il crollo di Mediaset, penalizzata da un report di JpMorgan che suggerisce ai clienti di "sottopesare" l'esposizione sul titolo; giù anche diversi titoli industriali come Fiat Chrysler Automobiles , Stmicroelectron e Cnh Industrial. Giù il lusso complice anche il taglio ai target di prezzo su alcuni big globali del settore arrivato da Goldman Sachs. Sul Ftse Mib tengono le utility e Recordati che viaggia sempre sopra il prezzo dell'opa annunciata da Cvc.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib


Gruppo chimico Basf abbassa outlook 2018 e cade a Francoforte
A Francoforte, che da inizio anno è la peggiore delle principali piazze europee con un calo del 17% se si prende come riferimento il Dax30, pesa lo scivolone di Basf. Il gruppo chimico ha abbassato le previsioni per l'utile operativo 2018 per il quale si aspetta un «significativo calo»: tra i fattori negativi il gruppo chiama in causa la pressione dei prezzi nel segmento chimico, i maggiori costi di trasporto a causa del basso livello delle acque del Reno e il calo nel settore auto. A Parigi ancora giù Technip, mentre crolla il gruppo metallurgico Eramet a causa di problemi di non conformità riscontrati nei sistemi di controllo qualità della sua divisione leghe. A Madrid spicca il ko di Mediaset Espana, controllata spagnola del gruppo televisivo italiano. Richemont e Swatch Group spingono in basso Zurigo.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

© Riproduzione riservata