Finanza & Mercati

A Wall Street vola eBay. Elliott annuncia quota e chiede scorpori

  • Abbonati
  • Accedi
L'Analisi |internet

A Wall Street vola eBay. Elliott annuncia quota e chiede scorpori

eBay ha preso il volo a Wall Street, arrivando a mettere a segno un rialzo dell'8%. A mettere il turbo al titolo del gruppo di aste online è l'attivismo di due investitori che puntano a scorporarne alcune attività per sprigionarne valore. Elliott Management ha annunciato una quota di oltre il 4% valutata 1,4 miliardi di dollari. Il fondo newyorchese di Paul Singer ha scritto una lettera al management di eBay descrivendo un piano in cinque fasi pensato per portare la valutazione del titolo eBay a 55-63 dollari ad azione entro la fine del 2020. Venerdì scorso - l'ultima seduta prima di un lungo fine settimana che ieri ha tenuto i mercati Usa chiusi - il titolo aveva chiuso a 31 dollari portando il suo bilancio nell'ultimo anno a un -20%.

Per Elliott però eBay «possiede tutti gli strumenti per raddrizzare la sua rotta: asset forti, una comunità inestimabile di utenti fedeli e la capacità di aggiustare i suoi problemi operativi». L'investitore attivista, che lo scorso anno prese il controllo del cda di Telecom Italia, suggerisce a eBay uno scorporo di attività chiamate StubHub e eBay Classifieds Group in modo che possano essere «gestite meglio». Così facendo, è la tesi di Elliott, i top manager di eBay possono concentrarsi esclusivamente sul miglioramento delle attività core. Inoltre, il fondo di Singer sostiene che eBay dovrebbe «continuare a distribuire capitali in modo sostanziale ai soci», fare crescere il suo marketplace e muoversi oltre la sua storia fatta di una «struttura organizzativa inefficiente, di spese inutili e di una allocazione errata delle risorse». EBay ha fatto sapere in una nota che il suo cda e la sua leadership discutono «regolarmente» con i propri soci «e valutano i loro input». L'azienda ha detto di essere «focalizzata sul garantire valore per i soci, per i consumatori e per i dipendenti». EBay ha aggiunto di «apprezzare il riconoscimento da parte di Elliott della forza del business di eBay e analizzerà attentamente le sue proposte. Siamo impazienti di discutere con Elliott, così come lo siamo con tutti i soci». Il Wall Street Journal scrive che un altro hedeg fund, Starboard Value, ha a sua volta una quota ampia ma inferiore al 4% in eBay e che, come Elliott, vuole cambiamenti simili.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

© Riproduzione riservata